Contrada Botte. Da mercato a discarica

Casarano. Sospesa la campagna di sensibilizzazione tra gli ambulanti, ogni martedì, a fine mercato settimanale, l’area è invasa da rifiuti di ogni genere

CASARANO – “La situazione di contrada ‘Botte’, dopo lo svolgimento del mercato settimanale del martedì, è ritornata a livello di guardia”. Lo sostiene l’ex consigliere comunale Massimo D’Aquino (lista civica “Liberacittà”) che durante la passata amministrazione, in qualità di delegato al “Decoro urbano”, aveva cominciato una campagna di sensibilizzazione tra gli ambulanti per rispettare le regole più elementari: non sporcare, effettuare la raccolta differenziata, rispettare l’orario. Da alcune settimane, però, la situazione è tornata quella di prima con l’intero quartiere “Botte” invaso da rifiuti di ogni genere al termine delle operazioni commerciali. “La situazione è peggiorata – spiega l’ex consigliere comunale –, tutto il lavoro di coordinamento con i vigili urbani, con gli uffici comunali e con la ‘Geotec’, la ditta appaltatrice del servizio spazzatura, è saltato. Nessuno l’ha continuato e i risultati si vedono ogni martedì alla fine del mercato. Senza controlli – continua D’Aquino – i commercianti fanno quello che vogliono, in barba alle regole più elementari. Come mai il Comune non va a guardare questi aspetti che sono essenziali per la città? Se non c’è nessuno – conclude l’esponente di “Liberacittà” – che si interessi di questo grave problema, la situazione andrà sempre più a peggiorare”. L’operazione di sensibilizzazione per tenere l’area mercatale pulita era iniziata nel gennaio scorso. In quel periodo l’allora delegato al “Decoro urbano”, in coordinamento con gli uffici e la “Geotec”, distribuì 2.500 sacchetti agli espositori per tenere puliti gli stalli. Fu rimarcata anche la necessità della raccolta differenziata, tra carta e plastica, e informazione anche sul rispetto dell'orario di chiusura del mercato (ore 14), che non tutti rispettano. Caduto il governo cittadino (5 aprile 2011), però, terminata la dote di sacchetti e in assenza di controlli, i commercianti hanno ripreso a lasciare sporca l’intera area. Articolo correlato: Casarano. Sacchetti al mercato contro i rifiuti

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!