‘Il Comune è aperto a tutti’

Collepasso. Il più importante traguardo che si era prefissato l’ha raggiunto: avvicinare i cittadini all’Amministrazione. Il sindaco Paolo Menozzi spiega come

COLLEPASSO – “Vogliamo che il Palazzo Comunale sia sempre di più la casa dei cittadini, a servizio e a disposizione della gente”. Questa è la promessa che Paolo Menozzi, all’epoca candidato alla carica di sindaco, oggi primo cittadino di Collepasso, aveva fatto al nostro giornale, quando gli avevamo chiesto quale fosse la priorità della sua azione di governo. E quella promessa sembra averla mantenuta, visto che, da candidato, ha scelto una campagna elettorale vecchio stampo, con incontri “a domicilio” con i cittadini, con colloqui, chiacchierate, confronti con tutti i collepassesi. E da sindaco, ha aperto la casa comunale, che è casa di tutti. Lì ogni giorno riceve chi lo voglia incontrare. Sindaco, perché ha vinto? “Ho vinto perché ho saputo ripristinare quel buono rapporto con i cittadini che da tempo mancava, a Collepasso. I collepassesi hanno capito che sarei stato sempre disponibile ad ascoltarli. Del resto, non sono alla mia prima esperienza amministrativa; sono stato consigliere e vicesindaco, ed in quegli anni ho avuto modo di farmi conoscere. Credo di non aver deluso le aspettative”. Quali sono le priorità della sua azioni di governo? “La priorità è intercettare finanziamenti per la riqualificazione urbana. Siamo già al lavoro per questo: con l’Unione dei Comuni Serre Salentini abbiamo presentato un progetto da 600mila euro a Comune e siamo in attesa di riscontro. Stiamo inoltre lavorando ad altri progetti nell’ambito di Area vasta, per l’incremento del turismo e per il restyling cittadino. Oltre a questi impegni, che ritengo di fondamentale importanza, ho dato il via ad una riorganizzazione della macchina comunale, per un ripensamento degli Uffici e dei servizi, che vanno necessariamente razionalizzati. Sto incontrando i dirigenti comunali per condividere con loro il cambiamento”. Quali sono i traguardi già raggiunti? “L’approvazione del bilancio, pur con le tante difficoltà che i tagli centrali impongono ai Comuni. Siamo riusciti nonostante questo ad organizzare un ricco calendario estivo, e ciò grazie alla collaborazione delle tante associazioni del territorio, che sono instancabili e danno nuova linfa all’azione comunale”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment