Provincia: Cabina di Regia per intercettare risorse

Il presidente Gabellone nomina 5 professionisti esterni per la Cabina che dovrà trovare e gestire nuove risorse. Ecco i nomi

Lo scopo è quello di intercettare e gestire al meglio i fondi che Regione, Governo e Comunità Europea mettono a disposizione. A questo dovrà lavorare la Cabina di Regia costituita con decreto dal presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone. Un provvedimento, quello firmato dal numero uno di Palazzo dei Celestini, che chiude un iter cominciato il 10 novembre del 2010, quando fu pubblicato l'avviso per trovare professionisti esperti da inserire in un elenco. Da questo elenco sarebbero successivamente state scelte 5 figure esterne, per la costituzione della Cabina di Regia. Le richieste di inserimento in elenco sono state 181. Della Cabina faranno parte d'ufficio – oltre ai cinque professionisti esterni prescelti – anche l'assessore alla programmazione ed alle politiche comunitarie; il Direttore generale, con funzioni di coordinatore; un funzionario dell'ente con funzioni di segretario. Ci saranno quindi l'assessore Silvano Macculi, il direttore Giovanni Refolo, Giovanni Ciullo con funzioni di segretario e i professionisti Michela Cariglia, Daniela Guacci, Giuseppe Mormandi, Patrizio Resta, Francesco Ria. Nel decreto, Gabellone stabilisce anche le attribuzioni della Cabina di Regia, cioè “attivare un servizio dedicato al supporto dei diversi Servizi dell’Ente nell’attività di intercettazione di fondi regionali, nazionali, comunitari ed internazionali”; “attivare tutti i canali e le procedure per poter partecipare ai programmi comunitari coerenti con le politiche di sviluppo dell’Amministrazione”; “operare, coordinando le esigenze dei vari Assessorati, nell’ambito dell’attività di monitoraggio, predisposizione, gestione e rendicontazione di progetti necessari ed utili alla realizzazione del programma politico – amministrativo”. Se sarà necessario la Cabina di Regia si occuperà anche di “attività di progettazione a valere sui fondi regionali, nazionali, comunitari e/o di cooperazione nazionale ed internazionale; del supporto al responsabile di progetto per l’attività di management, monitoraggio e gestione dell’avanzamento delle attività; dell'assistenza alla predisposizione di documenti programmatici; dell'assistenza nelle analisi delle politiche e degli strumenti di intervento comunitari, nazionali ed internazionali; della predisposizione di relazioni, documenti, note e memorie per supportare l’attività progettuale; della traduzione ed interpretariato in lingua; dell'assistenza nell’attività di formazione; dell'assistenza nell’attività di aggiornamento delle schede di progetto; dell'assistenza ai beneficiari finali nella predisposizione di misure adeguate di informazione e di pubblicità”. Si comincia il prossimo 1° settembre e si vedrà quanti e quali fondi la Cabina riuscirà a intercettare e gestire.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment