‘Violentata a 15 anni dall’amico di famiglia’. Indaga la polizia

Lecce. La denuncia shock di una adolescente. Il presunto responsabile è un 60enne nel quale i genitori avevano piena fiducia

LECCE – Violentata dall'amico di famiglia. Una presunta storia di abusi tra le mura domestiche con protagonista una quindicenne leccese che giovedì sera si è recata, accompagnata dalla madre, presso il pronto soccorso dell'ospedale “Vito Fazzi” di Lecce. La 15enne sarebbe stata visitata e i medici avrebbero effettivamente riscontrato segni di violenza sul corpo della giovane donna. Agli agenti di polizia la ragazza avrebbe raccontato di essere stata aggredita da un amico di famiglia, una persona di cui i genitori si fidavano e da cui la accompagnavano in alcune circostanze, un uomo di circa sessanta anni. La madre della presunta vittima, però, avrebbe convinto la ragazza a non sporgere denuncia e a non firmare la deposizione rilasciata agli inquirenti. Vista la giovane età della ragazza la polizia ha deciso comunque di procedere d'ufficio, come previsto dalla legge, e di avviare le indagini e cercare riscontri alla versione della presunta vittima. Le immediate ricerche dell’uomo avrebbero dato, però, esito negativo e al momento non è stato operato alcun fermo di polizia giudiziaria. Una prima informativa degli investigatori dovrebbe comunque essere consegnata nelle prossime ore in Procura e l’uomo sarà, con ogni probabilità, iscritto nel registro degli indagati con l’accusa di violenza sessuale su minore.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!