Fiera del Levante. Un centro congressi da 25 milioni

Bari. Un padiglione costruito ex novo ed il vecchio Palazzo del Mezzogiorno, restaurato. Il nuovo padiglione risponderà all’esigenza di spazi capienti in città

BARI – Il vecchio Palazzo del Mezzogiorno e il nuovissimo padiglione appena costruito in Fiera saranno il nucleo del centro congressi. Lo hanno annunciato l’assessore al Turismo Silvia Godelli e il presidente della Fiera del Levante Gianfranco Viesti durante una conferenza stampa al termine della quale è stato firmato un accordo. “L’iniziativa – ha spiegato la Godelli – è legata al turismo congressuale e si svolge in coerenza con tutte le novità sul settore dei congressi. E’ un’iniziativa dedicata a Bari, che ha già strutture alberghiere dedicate, ma non ha luoghi di capienza molto elevata. Il centro congressi sarà allestito alternando le sale storiche del Palazzo del Mezzogiorno con la nuova sala”. L’impegno è di circa 25 milioni di euro: i 18 frutto dell’accordo di programma quadro e della delibera Cipe finanziata con fondi Fas con i quali è stato costruito il nuovo padiglione, 6,8 milioni finanziati dalla Regione per ristrutturare il Palazzo del Mezzogiorno e attrezzare la sala polivalente da seimila posti. “Il tutto sarà pronto in pochi mesi – ha riferito l’assessore – non ci sono opere edili da realizzare, ma solo adattamenti e ristrutturazioni. I fondi aggiuntivi (i 6,8 milioni) provengono dall’asse IV del Fesr (Turismo e promozione) e quindi servono per il turismo che verrà nella città di Bari”. Il presidente Viesti ha rimarcato che la ristrutturazione del Palazzo del Mezzogiorno lascerà intatta la struttura degli anni Cinquanta, con un restauro filologico delle sale, migliorando impianti e accessibilità dei disabili, ma lasciando intatte vetrate, muri di pietra e dettagli architettonici. “Non intendiamo – ha detto – costruire contenitori senza il contenuto. Con le strutture esistenti verificheremo il mercato e le esigenze dell’accoglienza, per poi magari puntare su altre realizzazioni”. Per Viesti “Il nuovo padiglione invece sarà polivalente, sia per congressi, che per eventi come i concerti che per le esposizioni. Per questo non apriremo la sala per la Campionaria di quest’anno, ma continueremo a lavorarci per vendere gli spazi per il prossimo inverno, con un adeguato piano di marketing”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!