Area Vasta. Via all’innovazione tecnologia nel Sud Salento

Casarano. Approvato dalla Regione il progetto per l’erogazione di servizi di e-government nei 66 Comuni aderenti

CASARANO – Garantire omogeneamente ai cittadini e alle imprese, da parte di tutti i sessantasei Comuni aderenti all’Area Vasta Sud Salento, l’erogazione dei servizi di e-government. E’ l’obiettivo del progetto “Sviluppo del Sistema di e-government regionale nell’Area Vasta Sud Salento”, ‘PO FESR 2007-2013, ASSE I, Linea d’intervento 1.5., azione 1.5.2., approvato dalla Regione Puglia con la determina dirigenziale n. 21 del 5 luglio 2011 del Servizio Innovazione – Area Politiche per lo Sviluppo, il Lavoro e l’Innovazione, per un importo complessivo di circa 3milioni cinquecentomila euro. “Un progetto importante per il territorio del Sud Salento, che permetterà a tutti i Comuni un’erogazione omogenea e standardizzata dei servizi, così che non ci siano cittadini, o imprese, penalizzati nella loro attività e nella loro relazione con il proprio Comune”, ha sottolineato Giovanni d’Onofrio, Commissario Straordinario del Comune di Casarano, capofila Area Vasta Sud Salento, nonché soggetto beneficiario delle risorse e stazione appaltante, nel dare notizia dell’approvazione. L'intervento, che verrà attuato nell’intero territorio dell'Area Vasta Sud Salento, si pone quattro macro-obiettivi, che faranno del Sud Salento una unica area territoriale. Diffusione omogenea dei servizi presso la PA locale. Tutti gli Enti del territorio devono erogare un set di servizi di base da garantire al loro interno, a cittadini e ad imprese. Standardizzazione dei servizi nella PA locale. Tutti gli Enti del territorio devono sviluppare ed erogare i servizi sulla base di standard nazionali e standard regionali. Gerarchizzazione dei servizi. Tutti gli Enti del territorio devono seguire un percorso logico stabilito di sviluppo e diffusione dei servizi. Tale percorso è basato sul principio dell’attivazione prioritaria di quei servizi la cui funzionalità impatta direttamente o sull’attivazione di altri servizi e/o sulla crescita economica e sociale del sistema regionale. Valorizzazione dei servizi trasversali. Tutti gli Enti del territorio devono sviluppare ed erogare servizi che siano per loro natura rilevanti per soddisfare un elevato numero di bisogni espressi dall’interno delle stessi Enti Locali, da cittadini e imprese.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!