‘Tuteliamo l’ambiente’. Azioni di educazione ambientale

Lecce. Oggi la presentazione del progetto realizzazione dalla Provincia con Agesci e Cngei

LECCE – Appuntamento alle 10 nella Sala Consiliare di Palazzo dei Celestini per presentare il progetto “Tuteliamo l’ambiente”, finalizzato a monitorare il territorio salentino ed a sviluppare azioni di educazione ambientale. L’iniziativa, promossa dalla Provincia di Lecce, è realizzata con la collaborazione delle associazioni Scout presenti sul territorio: l’Agesci (Associazione Guide e Scout Cattolici Italiani) e il Cngei (Corpo Nazionale Giovani Esploratori Italiani). Alla presentazione del progetto interverranno Antonio Gabellone, presidente Provincia di Lecce, Mario Tafaro, prefetto di Lecce, Giovanni Refolo, direttore generale Provincia di Lecce. Saranno presenti, inoltre, Cinzia Leopizzi, responsabile Agesci Lecce zona Jonica, Agostino Terragno, responsabile Agesci Lecce zona Jonica, Loredana Imbriani, responsabile Agesci Lecce zona Adriatica, Antonio Tarantino, responsabile Agesci Lecce zona Adriatica, Massimo Caprioli, responsabile Cngei Sezione di Lecce, Stefano Politi, responsabile Cngei Sezione di Novoli, Dario Corsini, dirigente servizio Ambiente e Polizia Provinciale Provincia di Lecce, Massimo Evangelista, dirigente servizio Gestione territoriale Provincia di Lecce, Antonio Arnò, comandante Polizia Provinciale. Nel corso dell’incontro sarà sottoscritto un protocollo d’Intesa tra la Provincia di Lecce e le associazioni Scout e sarà presente una rappresentanza di Scout e una rappresentanza di Gev (Guardie Ecologiche Volontarie) formate dalla Provincia di Lecce.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!