Nasce Sinistra Ecologia e Libertà ad Ugento

Nasce ad Ugento il nuoco circolo di Sinistra Ecologia e Libertà. La segretaria sarà una studentessa di 19 anni

Il neo nato circolo Sinistra Ecologia e Libertà Ugento comunica l'elezione e l'insediamento del suo primo organo direttivo. Con l'unanimità dei voti si è eletta segretaria di circolo Laura Zecca, studentessa di 19 anni alla prima esperienza politica, con vice-segretario vicario Cosimo Brigante, artigiano di 34 anni ed ex segretario cittadino della sinistra giovanile dei primi anni '90. Con questa scelta Sel Ugento vuole sottolineare ancora una volta il cambiamento rappresentato da questa forza politica, dando fiducia a giovani alla prima esperienza politica, affiancati nel loro lavoro da attivisti con una pluriennale esperienza politica alle spalle, con il chiaro intento di puntare su una sintesi che possa rappresentare veramente la novità del panorama politico nazionale e non solo. Si è deciso ancora una volta di puntare sull'affidabilità del gentil sesso, per questo Sel risulta essere il primo partito a Ugento a compiere questa scelta, cercando anche in questo di lanciare un chiaro segnale di cambiamento, basato sulla parità dei sessi e sul rispetto, oltre che su una solidarietà diffusa e un profondo senso della legalità inteso come rispetto dell'altro senza se e senza ma, aldilà di razze e religioni. Il circolo continuerà ora nell'azione già intraprese nelle scorse settimane, con diverse richieste ufficiali su questioni delicate come strisce blu, piano spiagge, randagismo e la questione dei lavori fantasma svolti nel palazzetto dello sport di Ugento; a queste azioni si affiancheranno presto nuove iniziative che riguarderanno fondamentali quanto delicati settori della vita cittadina. Il circolo coglie l'occasione per rivolgere un appello a quei cittadini che sempre più sono stufi di una situazione ormai asfittica, soprattutto a loro vuole essere rivolto l'invito a una partecipazione attiva che possa segnare un radicale cambiamento del destino della nostra splendida cittadina.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!