‘Complementi d’arredo’ di De Benedittis

Lecce. La nuova linea ideata dall’orafo design salentino per la Maison Gattinoni

LECCE – La nuova linea di preziosi che Gianni De Benedittis del brand futuroRemoto (vincitore, per la gioielleria, del concorso Who is on Next? di AltaRoma e VOGUE Italia) ha disegnato e creato per la collezione Alta Moda FW 2011/2012 di Guillermo Mariotto della Maison Gattinoni ha sfilato al Macro Testaccio La Pelanda di Piazza Orazio Giustiniani 4, a Roma. Accattivanti moduli in oro e argento, dai contorni sinuosi che preludono all’organico, si fondono nelle collane e negli orecchini con elementi dalla decisa struttura geometrica. Analogamente, le singolari forme in rotazione delle microsculture in argento, ottenute per effetto del crushing, vanno a impreziosire i manici delle clutch, alcune delle quali in argento smaltato, altre in plexiglas e argento con finiture di minerali grezzi; producendo un sorprendente effetto dinamico di grande impatto visivo. Pezzi forti della collezione, “in omaggio a Duchamp, l’anello Orinatoio e l’anello-bracciale Water”, come dice il giovane stilista, entrambi rigorosamente in oro e diamanti: ready-made carichi di una forte componente ludica e ironica di denuncia, nel tentativo “di voler conciliare l’idea di una paradossale ottimizzazione del riciclo con una nuova significazione dei simboli scatologici”.

anello

E per un anòdino stile di vita contemporaneo, il Golden Glass Ring, anch’esso rigorosamente in oro e diamanti: una lussuosa rivisitazione del bicchiere da campeggio con piccolo vano portapillole, per un tempestivo e glamorous intervento di benessere all’insorgenza del primo sintomo di disagio o sofferenza.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!