Passione per i cavalli, ma non per il fisco

Maglie. La Guardia di finanza ha scoperto che un allevatore di cavalli da corsa non aveva mai dichiarato le somme vinte alla gare di trotto

MAGLIE – Un'evasione fiscale da 599mila euro è stata scoperta dalla Guardia di Finanza di Lecce che ha concluso una verifica fiscale nei confronti di un allevatore di cavalli con la passione delle corse di trotto. Il titolare 60enne, residente in un Comune del basso Salento, aveva realizzato una piccola scuderia con pista privata dove allenava i cavalli per la partecipazione a gare legali. La passione per i cavalli ed il buon livello di preparazione degli stessi hanno consentito al titolare di vincere numerosi premi in denaro, per decine di migliaia di euro, elargiti da vari enti e organizzazioni. Peccato che per questa sua attività l’uomo non abbia mai presentato le prescritte dichiarazioni fiscali; la verifica delle fiamme gialle, eseguita anche con lo strumento delle indagini finanziarie, ha permesso di constatare, per le annualità comprese tra il 2005 ed il 2009, l’occultamento al fisco di ricavi per un totale di 599mila euro ed il mancato versamento nelle casse dell’erario di 69.783 euro di Iva, mentre per le annualità 2010 e 2011 sono stati constatati ricavi non contabilizzati per altri 20mila euro. L’operazione di servizio è stata svolta dalla Tenenza di Maglie.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!