Dote occupazionale: boom di richieste

Bari. A sette ore dall’apertura del bando, erano già state inviate 175 richieste per l’assunzione di 1.029 persone, soprattutto donne

BARI – E’ partito alle ore 12 di ieri ed in sette ore contava già 175 richieste inviate dalle imprese per 1.029 persone da assumere. C’è stato un boom di adesioni per la Dote occupazionale. Il bando regionale, che mette in campo 20milioni di euro per favorire l’assunzione di disoccupati e inoccupati, è partito con il piede giusto. L’assessore al Welfare Elena Gentile, che sta monitorando l’evolversi della situazione, ha espresso grande soddisfazione per il risultato raggiunto: “A poche ore dall’apertura del bando – ha commentato – abbiamo già raggiunto e persino superato l’obiettivo. Il numero medio di disoccupati ed inoccupati che potrebbero essere assunti con questo incentivo, secondo le nostre previsioni, si aggira infatti sui mille lavoratori. Leggiamo in questo successo che l’incentivo ha intercettato un bisogno reale del mercato del lavoro. Ma è anche il risultato del grande coinvolgimento delle parti sociali e dei consulenti del lavoro”. Le imprese stanno per assumere soprattutto donne. Dei 1029 lavoratori richiesti sono infatti 464 le donne, seguono i disoccupati (stanno per essere assunti in 306), gli inoccupati (196), i disabili (56) e infine gli immigrati (sette). Quanto ai settori, a giudicare dalla tipologia di contratti di lavoro indicati (40 in tutto), a dominare nelle richieste di lavoratori è il comparto delle “Telecomunicazioni” (466 richieste di assunzione), della “Logistica Trasporto merci e Spedizione” (97 richieste), seguito da “Commercio e Terziario Confcommercio” (83 richieste) e da “Commercio Cooperative di consumo” (57 richieste). Al quinto posto “Edilizia Confindustria” (39 richieste) e, a seguire altre 35 tipologie di contratti. Il datore di lavoro che assume grazie a questo avviso, riceverà per un anno dalla Regione Puglia un contributo minimo pari al 30% degli stipendi lordi da elargire ai lavoratori se si tratta di disoccupati, inoccupati e immigrati senza lavoro. Se poi l’azienda intende assumere nuove unità che oltre ad essere disoccupate o inoccupate siano donne, l’incentivo sale al 40%. Se la scelta cade invece sull’assunzione di disabili, il contributo regionale cresce fino al 75%. A questi parametri si aggiungono delle premialità legate ai corsi di formazione e di alta formazione già frequentati dai candidati all’assunzione, che fanno salire fino al 50% dello stipendio l’incentivo dato alle imprese. In casi particolarmente gravi l’incentivo può essere prorogato a due anni. L’avviso “Dote occupazionale”, che è il settimo intervento del Piano straordinario per il Lavoro in Puglia, è a sportello, quindi attivo fino all’esaurimento delle risorse. Articolo correlato: Lavoro. Il Piano di Vendola per il 2011

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!