Il ‘giusto mezzo’ nell’amore

Il medico dell’amore. La ricetta per un matrimonio felice: due ere a confronto

Recentemente sul mio Blog di Medicitalia (http://www.medicitalia.it/lambertocoppola/news/953/La-ricetta-salva-coppia-della-nonna) ho riportato un articolo di Annamaria Bernardini de Pace, noto avvocato matrimonialista e pubblicista, mediante il quale ella ha voluto condividere con i lettori del Giornale il “Decalogo salva –coppia” della sua bisnonna”, la nobildonna leccese Emilia Bernardini Macor. Era il 1906, i tempi di Matilde Serao e di Carolina Invernizio, tuttavia i consigli che Donna Emilia Bernardini offriva alle donne del sud in una rubrica di un noto giornale meridionale anche oggi darebbero linfa a molti matrimoni disseccati o/e in attesa di divorzio. Ecco il “decalogo salva coppia” della nonna: 1. Guardati dalla prima contesa con tuo marito, ma se ciò avviene, troncala subito, è meglio che se ne uscissi vittoriosa. 2. Non dimenticare che sei maritata ad un uomo e non ad un santo, acciocché non ti sorprendano le sue imperfezioni. 3. Non tormentarlo ogni momento per denaro, ma cerca di sopperire a tutto con la somma che egli ti assegna. 4. Se tuo marito non possedesse un cuore, egli è fuor dubbio, fornito di uno stomaco, perciò tu farai bene a preparargli cibi buoni e sani, per acquistarti il di lui favore. 5. Di quando in quando, non sempre, lascia a lui l'ultima parola, ciò lo metterà di buon umore e a te non nocerà punto. 6. Leggi, oltre agli annunci di nascita, di matrimonio, di morte, anche gli articoli dei giornali. Sii informata di ciò che succede nel mondo, così fornirai a tuo marito occasioni di poter parlare in casa degli avvenimenti senza che egli vada ad informarsene. 7. Anche in contesa, sìì sempre gentile con lui. Ricordati che tu lo vedevi di buon occhio quando era tuo fidanzato: ora non lo guardare con occhio torvo. 8. Lascia talvolta che egli sostenga di saperne di più di te; egli avrà coscienza della propria dignità e sarà bene che tu ceda qualche volta per dimostrare che non sei infallibile. 9. Sii verso tuo marito un’amica, perché egli sia un uomo prudente; se non lo è, cerca allora di elevarlo a tuo amico, innalzati, ma non abbassarti a lui. 10. Stima i parenti di tuo marito, se non riesci ad amarli, e soprattutto sua madre; egli l'amò molto tempo prima di te. La nota professionista milanese conclude con questa provocatoria frase: “Credo che se le mogli, nel tempo, avessero seguito questi insegnamenti, oggi probabilmente io sarei senza lavoro. Negli anni 70 non ci sarebbero state le battaglie per il divorzio. Le donne sarebbero certo più onorate.” La risposta a questo mio articolo lo ho avuta subito da mia cugina Patrizia Frati, professionista Romana, con il suo “Decalogo del perfetto marito del 21° secolo”, eccolo di seguito: 1) non dire mai che tua moglie ha troppe scarpe, o troppe borse 2) non chiederle sempre perché passa troppe ore – secondo te – dentro il bagno 3) ricordati di portarle un fiore ogni tanto, anche senza apparente motivo 4) non guardare altra donna che non sia lei, con occhi vogliosi 5) dille che qualunque cencio si metta addosso, lei sembrerà sempre una regina (ne guadagnerà anche il tuo portafogli) 6) se avete figli, falle capire che lei è la mamma migliore del mondo 7) elogia la sua cucina, anche quando ti prepara la solita sbobba 8) apparecchia, e, soprattutto, sparecchia la tavola (almeno nel we, perché il riposo è un diritto per tutti) 9) se tu guadagni o sei ricco più di lei, non farle pesare questa cosa; se lei invece è più ricca di te, non sentirti inferiore: non vi siete scelti per i soldi 10) e infine, amala, amala sempre Due culture diverse in due ere diverse a confronto che metto a confronto per i nostri lettori, ma che oggi ci fanno capire più che mai che … amore vuol dire trovare sempre il giusto mezzo. Prof. Lamberto Coppola Andrologo – Ginecologo – Sessuologo Direttore Sanitario dei Centri Integrati di Fisiopatologia della Riproduzione Umana Tecnomed (Nardò) e Casa di Cura Fabia Mater (Roma). Direttore Scientifico del Centro di PMA, Casa di Cura Salus (Brindisi) Responsabile dell'Ambulatorio Territoriale di Terapia dell'Infertilità di Coppia ASL Le1 – Nardò (Le) http://www.medicinadicoppia.it – http://www.centrotecnomed.it tel. +39.0833.567547 – Fax. +39.0833.567931 e-mail: [email protected] Centro Bios, Via D. Chelini 39, Roma (Parioli) – CUP +39.06.809641

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!