Anche piazza Mazzini nella Notte Bianca

Lecce. La decisione è stata presa dall’Amministrazione comunale di concerto con la Camera di Commercio

LECCE – Uno degli eventi più attesi di questo inizio d’estate leccese, la Notte Bianca, riserverà una grande sorpresa a cittadini e turisti. Ad essere coinvolti nel percorso delle manifestazioni che animeranno la città non sarà soltanto il centro storico che si snoda intorno a piazza S Oronzo, ma anche piazza Mazzini sarà scenario di questo interessantissimo percorso di spettacoli, con iniziative che sapranno solleticare l’interesse non soltanto dei turisti, ma anche dei residenti. Proprio per coinvolgere tutta la città e dare respiro al comparto del commercio che, in piazza Mazzini, ha il suo fulcro, l’Amministrazione comunale ha ragionato, di concerto con la Camera di commercio, per estendere il perimetro degli eventi connessi all’edizione 2011 della Notte Bianca al cuore commerciale di Lecce. Proprio in quei giorni, infatti, avranno inizio i saldi estivi; ecco perché si intende organizzare una rete di iniziative in grado di assecondare l’attività di vendita dei commercianti leccesi e le attività ludiche a favore di residenti, vacanzieri e turisti. “Esprimo grande apprezzamento per la sensibilità manifestata dalla Camera di commercio – ha dichiarato l’assessore al Turismo Massimo Alfarano – che ha messo a disposizione un contributo finanziario, oltre che operativo, per il raggiungimento di questo grande obiettivo che dimostra chiaramente l’importanza dell’attività di concertazione che serve a risolvere le criticità e a ottenere risultati condivisi e lusinghieri. La Notte Bianca non solo si svolgerà come sempre, ma sarà allargata a piazza Mazzini con indubbi benefici per il settore economico del Capoluogo che si accredita, sempre più e sempre meglio, come capitale del turismo”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!