Aeroporto. Più servizi per i passeggeri

Brindisi. Competitività internazionale ed attenzione costante agli utenti. Minervini commenta le novità degli aeroporti pugliesi

BRINDISI – L’aeroporto si prepara ad una nuova vita. L’assessore regionale alla Mobilità e Trasporti, Guglielmo Minervini, ha anticipato alcune novità che interesseranno i servizi offerti dall’aerostazione di Brindisi. “La necessità di rendere più efficienti i servizi – ha dichiarato – è un obiettivo primario della Regione Puglia. Molto è stato fatto e stiamo ancora lavorando per migliorare ancora anche grazie all’aiuto dei cittadini”. Nonostante la crescita del traffico passeggeri che nei primi quattro mesi ha avuto un incremento del 40% rispetto allo scorso anno. Minervini ha fatto sapere che è sempre molto alta l’attenzione sui livelli di assistenza ai passeggeri. Gli aeroporti pugliesi, e quello di Brindisi in particolare, avrebbero raggiunto livelli competitivi anche sul piano internazionale. “Ci siamo fatti trovare pronti – ha spiegato – e le corse di collegamento tra l’aerostazione di Brindisi e Lecce città sono state ulteriormente incrementate per soddisfare al meglio le esigenze di mobilità garantendo il maggior flusso di arrivi e partenze”. Anche il “turista fai da te” può acquisire adeguata assistenza presso l’ufficio informazioni la cui apertura è garantita fino all’arrivo dell’ultimo volo così come è garantito il servizio navetta che, in caso di ritardo, attende l’ultimo volo. “La segnaletica, all’interno e all’esterno dell’aerostazione di Brindisi – ha concluso Minervini – è immediatamente visibile e diversificata a seconda dei servizi offerti”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!