Il giorno dell’arte

Casarano. Appuntamento in piazza Petracca con l’Art Day, la giornata dell’arte della creatività studentesca

Casarano – Una giornata dedicata all’arte, qualunque forma essa abbia. Ritorna a Casarano l’“Art Day Giornata dell’Arte e della creatività studentesca”, che nasce con lo scopo di promuovere ed incoraggiare ogni tipo di attività creativa. Organizzatori dell’evento sono gli studenti. Ed in particolare Giulio D’Argento, Antonio Schiavano, Mariafrancesca Sicuro, Benedetta Rizzo, Lorenzo Sammati, Gloria De Donatis. Durante la giornata Piazza Petracca verrà divisa in tre settori, ognuno dedicato ad una precisa attività: nel primo settore, dedicato alla musica house e degli anni 70, 80, 90, si alterneranno in console alcuni dei migliori dj salentini del momento, Carlo Toma, Vito D’argento, Antonio Francone, Consiglio Manni, Massi P, Flavio Cortese, Federico Preite. Nel secondo settore, dedicato ai gruppi musicali, si esibiranno Gimme Some Blues, Piazzola Friends, Crazy Dice, Wild Ones. Il terzo settore è la zone arte, dove lo staff studentesco presente fornirà il materiale necessario agli studenti per poter dar sfogo alla loro creatività in qualsiasi forma: materiale per disegnare, pannelli e bombolette per realizzare dei graffiti. In giro per tutta la piazza, si esibiranno poi artisti di strada. Non mancheranno le attività per il sociale: infatti, sarà presente anche uno stand finalizzato alla sensibilizzazione al referendum del 12 – 13 giugno, anche attraverso la diffusione di volantini. E saranno presenti anche i ragazzi del centro socio educativo polivalente “Albatro” di Matino, che accoglie persone diversamente abili, con bassa compromissione delle autonomie funzionali, che non trovano un adeguato inserimento nel mondo lavorativo per dare continuità al loro percorso formativo e potenziare le loro capacità cognitive ed abilitative. È importante precisare che i fondi dell’Art-Day casaranese sono il frutto di gentili concessioni di gestori di aziende e attività commerciali, in cambio di pubblicità (Ugc-Liceo Docet-Conad). Fino a due anni fa, la giornata dell’arte era un progetto portato avanti dalla consulta provinciale, grazie a fondi che il ministero stanziava per tutti i licei d’Italia; ma, in seguito ai tagli alla scuola, anche questi stanziamenti sono stati bloccati. Ecco che, l’Art Day di Casarano diventa per gli studenti un modo e un’occasione per lanciare il messaggio che l’arte e la cultura sono componenti talmente importanti per gli adolescenti che, nonostante le mille difficoltà, si riesce comunque a trovare il modo per esprimere la creatività.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!