Nuovi ospedali. Presentati i progetti

Bari. I direttori delle Asl di Lecce e Taranto hanno illustrato gli studi di prefattibilità per gli ospedali di Maglie-Poggiardo-Scorrano e di Martina Franca-Massafra: 565 nuovi posti letto per 249 milioni di euro

BARI – Sono stati illustrati ieri mattina, nel corso dell'incontro tecnico del tavolo tecnico regionale, i nuovi studi di prefattibilità per la costruzione in project financing degli ospedali di Maglie – Poggiardo – Scorrano e di Martina Franca – Massafra (Taranto). Il ‘tavolo’ avrà ora circa 15 giorni di tempo per analizzarli ed esprimere il proprio parere in merito. L’assessore regionale alle Opere pubbliche e Protezione civile Fabiano Amati, ha presieduto l'incontro. I nuovi studi sono stati presentati dai direttori generali delle Asl di Lecce e Taranto, Paola Ciannamea e Domenico Colasanto. In particolare, lo studio dell'ospedale di Maglie – Poggiardo – Scorrano prevede la realizzazione di 325 posti letto di degenza e 40 in day hospital, suddivisi in una struttura a tre piani per un totale di 120mila metri quadrati. La spesa complessiva ammonta a circa 165 milioni di euro, di cui 40 milioni coperti con contributo in conto capitale (secondo quanto stabilito dall'art 20 della legge 67/88), mentre i restanti 125 milioni saranno reperiti attraverso la gestione di una serie di servizi di supporto di tipo non sanitario, oltre ad un canone annuo di 2,5 milioni di euro per circa 30 anni. Durante la riunione si è discusso anche del nuovo ospedale di Martina Franca – Massafra, la cui localizzazione non è ancora stata definita: sorgerà su un'area di circa 35mila metri quadrati ed ospiterà 200 posti letto, divisi in tre macro-dipartimenti. Il costo complessivo per la realizzazione dell'opera ammonta a 84 milioni di euro. La Asl di Traranto inoltre, ha indicato la impossibilità di un finanziamento dell'opera in conto capitale, ai sensi dell'articolo 20 della legge 67/88, ma esclusivamente un concorso di 14 milioni, derivanti dalla dismissione del vecchio ospedale, ed un canone di circa 4 milioni e mezzo di euro l'anno per 40 anni in conto canone. 18 febbraio 2011 aggiornamento ore 13.40 Ospedali in project financing: 'a breve gli studi di fattibilità' Tra due mesi la Asl di Brindisi presenterà un nuovo studio di fattibilità per la costruzione dell’Ospedale di Cisternino-Fasano-Ostuni, mentre a maggio sarà pronto quello redatto dalla Asl di Lecce per la realizzazione dell’Ospedale di Maglie-Poggiardo-Scorrano. Lo comunica l’assessore regionale alle Opere pubbliche e Protezione civile, Fabiano Amati, a margine delle riunioni della task force per l’analisi e la determinazione del partenariato pubblico – privato e project financing (finanza di progetto), per la realizzazione di nuove strutture ospedaliere nell’ambito del servizio sanitario regionale della Regione Puglia, che si sono svolte a Bari, presso la sede dell’assessorato regionale alle opere pubbliche. La task force ha dato priorità alla convocazione delle Asl di Lecce e Brindisi in quanto queste ultime avevano già presentato uno studio di prefattibilità per la realizzazione di nuove strutture ospedaliere nei rispettivi ambiti provinciali, così come richiesto da parte dell’assessorato alla Sanità. Lo studio di prefattibilità presentato dalla Asl di Lecce prevede l’occupazione di un’area di 42.000 metri quadrati nel comune di Muro Leccese, la realizzazione di circa 400 posti letto per una popolazione di circa 153.000 unità, ipotesi che comunque dovrà essere rimodulata alla luce del Piano di rientro appena approvato. Lo studio relativo invece all’Ospedale di Ostuni-Fasano-Cisternino dovrebbe sorgere in località Speziale, in un’area di circa 36.000 metri quadrati e prevede 250 posti letti per 100.000 abitanti: per quest’altra ipotesi è stata verificata la rispondenza anche con il Piano di rientro. “Gli studi – afferma Amati – dovranno essere funzionali sia all’ipotesi di avvio della finanza di progetto che, eventualmente, a quella della locazione finanziaria”. Hanno partecipato, alla riunione, tra gli atri, il dirigente del servizio Lavori pubblici, Francesco Bitetto, il dirigente del servizio Affari generali, Nicola Lopane, il Segretario Generale dell’Autorità di Bacino della Puglia, Antonio di Santo, il direttore generale della Asl di Lecce, Guido Scoditti e il Direttore generale della Asl di Brindisi, Rodolfo Rollo. “Oltre a prevedere una procedura sia per il project financing che per la locazione finanziaria – ha spiegato Amati – entrambi strumenti previsti dal Codice dei contratti, i nuovi studi di fattibilità dovranno tener conto della necessità di individuare un’area da subito idonea alla costruzione di un ospedale, che non presenti particolari problematiche idrogeologiche. Ho convocato oggi i tecnici dell’Autorità di Bacino proprio allo scopo di avviare un lavoro concreto e realizzabile in tempi brevi, che ci permetta di definire subito l’idoneità delle aree individuate in entrambi gli studi di prefattibilità. Altri obiettivi da raggiungere in fase di realizzazione di questo nuovo piano, che sarà sostanzialmente un dettagliato quadro di esigenze, saranno lo sforzo di abbattere al massimo il contributo pubblico e la valorizzazione del patrimonio immobiliare dismesso. Nel corso delle prossime riunioni di questa task force, che si svolgeranno il 29 aprile prossimo con la Asl di Brindisi e il 20 maggio con quella di Lecce, saremo in grado di scegliere lo strumento finanziario da intraprendere”. 18 febbraio 2011 – Nuovi ospedali in project financing. Amati incontra le Asl Cominceranno oggi con la convocazione delle Asl di Lecce e Brindisi gli incontri tecnici della task force regionale, convocati dall’assessore alle Opere pubbliche e Protezione civile Fabiano Amati, per la determinazione del partenariato pubblico – privato e project financing (finanza di progetto; ossia la possibilità di realizzare opere pubbliche senza oneri finanziari per la pubblica amministrazione), in vista della realizzazione di nuove strutture ospedaliere nell’ambito del servizio sanitario della Regione Puglia. In particolare, alle ore 10.30, presso la sede dell’assessorato avrà luogo l’incontro per la valutazione del nuovo ospedale di Maglie–Poggiardo–Scorrano. La seconda riunione, che si svolgerà a seguire, sarà invece incentrata sull’ospedale di Cisternino–Fasano–Ostuni. Al tavolo tecnico prenderanno parte il dirigente del servizio Lavori pubblici Francesco Bitetto, il direttore dell’Area Politiche per la programmazione della salute, delle persone e delle pari opportunità Mario Aulenta, il dirigente del Servizio Programmazione e Gestione sanitaria Lucia Buonamico, il dirigente del servizio Affari generali Nicola Lopane, il direttore generale dell’Agenzia regionale sanitaria pugliese Francesco Bux e il segretario senerale dell’Autorità di Bacino della Puglia Antonio di Santo, la coordinatrice della cabina di regia Anna Maria Candela, i direttori generali delle Asl di Lecce e Brindisi Guido Scoditti e Rodolfo Rollo. La task force costituita presso l’assessorato alle Politiche della Salute con l’incarico di definire l’iter e le procedure per l’attivazione del partenariato pubblico-privato e delle iniziative di finanza di progetto in coerenza con la programmazione socio-sanitaria regionale, ha incardinato il procedimento delle sue attività presso l’assessorato alle Opere pubbliche e Protezione civile, prevedendo anche la partecipazione del dirigente del Servizio Lavori Pubblici. Gli incontri di oggi sono previsti nel crono-programma delle attività della task force, stabilito durante il 18 gennaio scorso. Le Asl di Lecce e Brindisi sono state convocate per prime in quanto hanno già presentato uno studio di prefattibilità o di fattibilità per la realizzazione delle strutture. Venerdì 25 febbraio sarà la volta della Asl di Taranto e di Barletta-Andria-Trani Articolo correlato: Piano di rientro sanitario al via

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!