EcoDay, il Salento si fa bello

I ragazzi di Repubblica Salentina insieme a Comuni, proloco, associazioni, scuole e gruppi di volontari effettueranno interventi liberi di raccolta e pulizia

Al motto di “Tutti per il Salento – Un Salento pulito per tutti” i vulcanici ragazzi di “Repubblica salentina” organizzano un adue giorni all’insegna dell’amore per l’ecologia. Dopo il successo della prima edizione che si è svolta il 26 e 27 marzo scorso (1053 volontari, 43 aree pulite), gli studenti dell’ITC Costa di Lecce lanciano il 2° Salento EcoDay, fissato per il 28 e 29 maggio, immediatamente prima della stagione estiva e prima dell’arrivo del grande turismo. Il Salento EcoDay è un fine settimana in cui le persone si organizzano in gruppi volontari per effettuare interventi, anche piccoli, di raccolta rifiuti e pulizia di una o più aree di pertinenza o nelle vicinanze del proprio Comune o nelle località marittime. Anastasia Pitotti, Pasquale Alemanno e Vincenzo De Lorenzo, questi i nomi degli studenti del Costa che coordinano la campagna, invitano esplicitamente tutte le Amministrazioni comunali del Salento e tutte le Aziende che si occupano di raccolta rifiuti e bonifica a fornire supporto logistico e a mettere a disposizione dei gruppi di volontari mezzi, materiali ed informazioni per far sì che gli interventi riescano nel migliore dei modi, quantitativamente e qualitativamente. Ogni possibile ed immaginabile intervento di raccolta di materiali e di pulizia è benvenuta: margini di strade, campagne, periferie, pinete, coste, spiagge, ogni genere di location merita attenzione. Come per la passata edizione, i ragazzi pubblicheranno sul sito www.repubblicasalentina.it/ecoday tutti gli interventi che saranno effettuati sul territorio, Comune per Comune, in maniera tale da rendere visibili le Amministrazioni e le cittadinanze sensibili al problema. L’appello e la “chiamata agli spazzoloni” è rivolta a tutti: enti, istituzioni, associazioni, proloco, scuole, classi, gruppi di volontari, e anche tutti i singoli cittadini che intendono dare il proprio contributo. Ogni singola azione sarà riportata sul sito web, con la chiara indicazione di chi ha operato e con la documentazione fotografica del “prima” del “durante” e del “dopo”. I ragazzi sottolineano che anche questa volta non saranno loro ad organizzare gli interventi di pulizia, ma saranno i singoli gruppi locali ad organizzare il tutto, con l’augurato supporto del Comune e delle aziende preposte al servizio. Info: 2° Salento Ecoday: www.repubblicasalentina.it/ecoday 1° Salento EcoDay: www.repubblicasalentina.it/bastarifiuti/salentoecoday1.html

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!