Straordinario no tax

Lecce. Sottoscritto l’accordo tra Api e sindacati: le erogazioni connesse ad incrementi di produttività saranno detassati con conseguente vantaggio per i lavoratori

LECCE – Buste paga più pesanti per i lavoratori della Provincia di Lecce. Saranno detassati nel Salento, infatti, i premi di produttività dei lavoratori dipendenti delle aziende aderenti all’Api (Associazione piccole idnustrie) Lecce. L’accordo prevede che tutte le erogazioni connesse ad incrementi di produttività, dai premi di risultato, agli straordinari, al lavoro notturno e il lavoro a turni, potranno godere di una tassazione agevolata ad aliquota 10%, invece dell’aliquota fiscale determinata per singoli scaglioni. L’accordo, sottoscritto dai segretari provinciali di Cgil Cisl e Uil Salvatore Arnesano, Piero Stefanizzi, Salvatore Giannetto e dal direttore dell’Api Lecce Giuseppe Petracca, rappresenta un risultato concreto a vantaggio dei lavoratori senza alcun onere per l’impresa. Strumento che premia la produttività, l’efficienza organizzativa e l’innovazione. Quello della riduzione del cuneo fiscale rappresenta uno strumento fruttuoso per dare ossigeno ai redditi in un periodo di pesante crisi. Il modello contrattuale condiviso tra le organizzazioni sindacali del territorio, consente di ottenere buoni risultati. All’intesa si è arrivati applicando ed implementando l’accordo quadro sottoscritto a livello nazionale in materia di agevolazioni fiscali. L’incontro è stato inoltre l’occasione per discutere ed affrontare il tema della produttività, tema fondamentale per mantenere gli spazi di mercato.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment