'Esperanto'. Per la musica in Palestina

Lecce. Concerto a sostegno delle scuole musicali nei Territori. Evento promosso da Nabil Salameh dei “Radiodervish”, Provincia e Istituto di Culture mediterranee

“Esperanto. Note di speranza” – Concerto a sostegno delle scuole di musica in Palestina: è questo il titolo dell'evento musicale in programma sabato 16 aprile, alle ore 21, presso il Teatro Politeama Greco di Lecce. A promuoverlo il cantante di origine palestinese Nabil Salameh, leader dei “Radiodervish”, in collaborazione con l’assessorato alle Politiche giovanili, Cooperazione e Pace della Provincia di Lecce, all’Istituto di Culture Mediterranee della Provincia di Lecce, i Comuni del Progetto “Salento Palestina” e a numerosi partners pubblici e privati. L’obiettivo del progetto musicale, pensato per sostenere le scuole di musica in Palestina, è quello di devolvere un importante contributo economico all’attività dell’”Accademia Musicale” di Bethlehem e sostenere, in tal modo, l’impegno dei giovani che hanno una sincera vocazione all’educazione musicale. Sul palco del Politeama oltre a Nabil, storico leader dei Radiodervish, si esibiranno Simone Cristicchi, Paola Turci, Niccolò Fabi e Yo Yo Mundi. Il costo del biglietto è di 15 euro (+ 2 euro di prevendita), acquistabile presso le prevendite autorizzate (Clinica dell’Accendino Lecce, Uffici Leccerecapito Poste Italiane, Musica e dintorni Castromediano, circuito bookingshow.com), oppure la sera del concerto presso il botteghino del Politeama.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment