Furto Cam Mercedes. Preso il complice

Lecce. Dopo Gianluca Lorè, arrestato poco dopo il colpo, finisce in manette anche Omar Bianco. Avevano prelevato dalla concessionaria Cam Mercedes, due “ML” del valore complessivo di 80mila euro

LECCE – Per furto aggravato in concorso, ieri pomeriggio, gli uomini della Squadra Mobile di Lecce, a conclusione di una non semplice attività investigativa, per la quale si sono avvalsi della collaborazione della Squadra Mobile di Brindisi, hanno tratto in arresto Omar Bianco, 22 anni, considerato il secondo dei due responsabili del furto di due autovetture Mercedes “ML”, del valore complessivo di circa 80mila euro, dalla concessionaria “CAM” Mercedes di Lecce, avvenuto nella notte tra l’8 ed il 9 marzo. Bianco si era introdotto nella concessionaria dopo aver divelto, segandola, parte della recinzione nella quale aveva creato un varco sufficientemente largo per farne passare le vetture. I militari hanno agito in esecuzione all’ordinanza emessa dal gip presso il Tribunale di Lecce, Alcide Maritati, su conforme richiesta della Procura della Repubblica (pm Alessio Coccioli). Il suo “compare” era già arrestato poche ore dopo il furto: si tratta di Gianluca Lorè, 28 anni, di Brindisi.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment