Immigrati. 'Urgente un Consiglio comunale'

Lecce. Per il consigliere Pankiewicz, la vicenda di Manduria può compromettere la stagione turistica. Necessario coordinarsi con le altre amministrazioni del Grande Salento per porre rimedio

Richiesta, dal consigliere comunale di Lecce, Wojteck Pankiewicz (Centro Moderato), una convocazione urgentissima dell'Assise, per discutere sull’emergenza immigrati a Manduria. “La tendopoli di Manduria – dice Pankiewicz – frutto di dissennate decisioni del Governo Berlusconi – Fitto, succubi della Lega, rappresenta una risposta sbagliata ed è, comunque, scandalosa e vergognosa perché non si possono trattare esseri umani come schiavi”. Il riferimento è alle immagini e alle cronache di quanto accade a Manduria, riportate su tutti gli organi di informazione italiani e stranieri, che, tra l'altro “rischiano di compromettere la stagione turistica, ormai alle porte, nella nostra città e nel Salento, con grave danno alla nostra economia già in ginocchio per l’inettitudine governativa”. Due le proposte di Pankiewicz. “Decidere forme di lotta nei confronti del Governo a trazione leghista”; azioni di lotta da svolgersi, possibilmente, insieme alle altre Giunte e agli altri Consigli Comunali del Grande Salento, “per indurre da subito il Governo stesso a dare risposte diverse e adeguate ai gravissimi problemi determinatisi”. Organizzare una grande manifestazione di protesta da tenersi in settimana, a Roma, davanti al Ministero dell’Interno, di sindaci, assessori e consiglieri comunali dei Comuni del Grande Salento, mentre una delegazione illustra al Ministro Maroni le misure straordinarie che è necessario adottare.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!