Il fidanzato ha due profili su Facebook. Lei tenta il suicidio

Lecce. Delusa in amore, una 17enne ha ingerito quasi un intero bicchiere di detersivo. Trasportata d’urgenza al Pronto soccorso, non rischia la vita

LECCE – L’amore ai tempi di facebook è una cosa seria e complessa, soprattutto per gli adolescenti. La drammatica storia, per fortuna a lieto fine, che ha visto protagonista una ragazza di diciassette anni del basso Salento, ne è la prova inconfutabile. La giovane donna, dopo aver scoperto che il suo fidanzato da qualche tempo le nascondeva una seconda identità sul social network più diffuso in Italia e al mondo, per (a suo dire) poter tessere amicizie e relazioni femminili proibite, ha deciso di cercare di farla finita ingurgitando quasi un intero bicchiere di detersivo. Solo il pronto intervento dei genitori ha evitato che il folle gesto, coinciso per uno strano caso del destino con la “festa della donna” si trasformasse in una tragedia dalle conseguenze irreparabili. La 17enne è stata trasportata d’urgenza presso il pronto soccorso dell’ospedale di Nardò, dove i medici l’hanno sottoposta a tutte le cure del caso. Le condizioni della ragazza non destano preoccupazioni e pertanto potrà presto tornare alla vita di ogni giorno. Di questo gelido 8 marzo più invernale che primaverile, le resterà il ricordo amaro e la consapevolezza che l’amore, a volte, riserva spiacevoli sorprese.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!