Cassina per i 30 anni di TomSport

Casarano. Il campione olimpico di Atene 2004 interverrà alla manifestazione di premiazione dei vincitori del concorso “Ho visto la ginnastica e sono diventato il protagonista”

CASARANO – Trenta anni di associazione sportiva TomSport. E per l’occasione un grande esponente dello sport italiano, Igor Cassina, campione olimpico di Atene 2004 alla Sbarra, interverrà oggi alla manifestazione di premiazione degli studenti vincitori del concorso “Ho visto la ginnastica e sono diventato il protagonista” indetto dalla TomSport per tutte le scuole medie di 1° e 2° grado del Comune di Casarano. Durante la manifestazione verranno premiati anche gli atleti che si sono distinti con i colori sociali dell’Asd Tomsport in campo provinciale, regionale e nazionale nel corso degli anni: Luigi Orsini, Maria Pia De Nuzzo, Patrizia Dongiovanni, Polimeno Antonella, Luca De Paola, Antonio De Nuzzo, Rosaria Di Paola, Augusta Caggiula, Olimpia Cannavacciuolo, Laura Bitonti, Adriana Marsigliante, Giulia Tenuzzo, Nuria De Micheli, Paola Stifani, Simona Stifani, Antonio Troisi, Alessandro D’Argento, Jonni Bleve, Matteo Cannavacciuolo, Lorenzo Tenuzzo, Stefano Calorì, Serena Licchetta, Veronica Giannuzzi, Alessio Grecuccio, Giuseppe Martinese, Francesco Alfarano, Stefano Toma, Luciano Morciano, Martina Grecuccio, Rosaria Macculi. Interverranno numerose personalità del mondo sportivo e civile; prevista anche la partecipazione del sindaco Ivan De Masi e dell’assessore allo Sport Marcello Torsello,che hanno patrocinato la manifestazione, il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone, il presidente regionale della Fgi Lorenzo Cellamare, il presidente del Coni di Lecce Antonio Pascali, il consigliere nazionale Fgi Giuseppe Lenoci, alcuni esponenti del mondo politico. Soprattutto ci saranno i ragazzi e gli ex ginnasti della Tomsport, perché sarà una giornata dedicata a loro, allo sport e alla ginnastica artistica in particolare, che contribuisce alla forma fisica, al benessere mentale e all’integrazione sociale. È uno sport che si propone di creare uno stile di vita basato sulla gioia dello sforzo, sul valore educativo del buon esempio e sul rispetto dei principi etici universali. Durante la manifestazione verrà proiettato un dvd, in cui sono stati racchiusi i momenti più belli e significati di trent’anni di vita sociale e sportiva.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!