Rifiuti: convegno a Taviano

Si parlerà oggi di un progetto innovativo di raccolta e della realizzazione di un ecocentro comunale con finanziamenti regionali

L’amministrazione comunale di Taviano, a consuntivo dei cinque anni della gestione del servizio di raccolta dei rifiuti urbani, sulla base anche dell’esperienza acquisita nella diversificazione del sistema di raccolta e nell’articolazione dei rapporti tra la società di gestione e l’Ato Lecce 3, intende tracciare e sperimentare un sistema innovativo per la gestione della raccolta e per la relativa tassazione/ tariffazione. L’Amministrazione, guidata dal sindaco Salvatore D’Argento, ha avviato un rapporto di collaborazione con l’Università del Salento – Dipartimento di Ingegneria dell’innovazione, nello specifico con la professoressa Maria Grazia Gnoni (che ha recentemente ottenuto un riconoscimento internazionale a Tokyo per la progettazione di un innovativo sistema “intelligente” per la raccolta dei rifiuti) e con il prof. Valerio Elia, finalizzata alla predisposizione di proposte di interventi per il potenziamento del servizio comunale di raccolta attraverso l’introduzione di metodi innovativi di raccolta differenziata “integrata” da presentare alla Regione Puglia, autonomamente come comune di Taviano, per il finanziamento. Per l’occasione è stato organizzato un convegno pubblico dal titolo “Sistemi innovativi di raccolta differenziata integrata dei rifiuti”, che si svolge oggi alle ore 18, presso la sala polifunzionale di Palazzo Marchesale De Franchis a Taviano. Interverranno al convegno per un saluto istituzionale: il sindaco di Taviano, Salvatore D’Argento, la vicepresidente della Regione Puglia, Loredana Capone, il presidente della Provincia di Lecce, Antonio Maria Gabellone, il presidente dell’Unione dei comuni Jonico-Salentina, Giorgio Primiceri, il presidente dell’Ato Lecce 3, Francesco Perrone. Modera l’assessore all’Ambiente del Comune di Taviano, Danilo Manni. I relatori scientifici del convegno sono la professoressa Maria Grazia Gnoni e il prof. Valerio Elia entrambi docenti presso l’Università del Salento. In merito all’argomento, il sindaco D’Argento commenta: “Lavoriamo ad un nuovo capitolato che sia a vantaggio della città al fine di inserire, nei nuovi disciplinari, dei sistemi innovativi per individuare l’utenza virtuosa e anche per rendere il percorso dei rifiuti “tracciabile”, garantendo la trasparenza del ciclo del rifiuto indifferenziato che viene trattato negli impianti di biostabilizzazione. Un ulteriore obiettivo è, poi, quello di garantire un risparmio per il Comune congiuntamente ad un ritorno economico per l’utente virtuoso, facendo pagare la tassa in base a quanto effettivamente conferito e prevedendo che i ricavi del materiale differenziato (carta, vetro, metalli, etc…) trasferiscano vantaggio anche a favore dell’utente. Il sindaco è, inoltre, lieto di comunicare che nell’ambito del generale intendimento di diminuzione dei costi del servizio verrà prossimamente realizzato un ecocentro comunale, grazie ad un finanziamento recente di circa 84.000 euro, ricevuto dalla Regione Puglia, in collaborazione con l’Ato Lecce 3, nell’ambito delle risorse stanziate dal P.O. 2007-2013.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!