Rai Uno: Lecce approda su 'Magica Italia'

Saranno raccontati le architetture barocche e i prodotti dell’artigianato artistico. L'appuntamento è per domani mattina, alle 9.35

“Magica Italia, turismo e turisti” è una vetrina televisiva importante per la promozione turistica di Lecce e del suo artigianato artistico. Domenica 27 febbraio, infatti, a partire dalle ore 9,35 la “Città del barocco” approda su Rai Uno. Il programma televisivo dal taglio leggero e brillante che fa scoprire le eccellenze turistiche a italiani e stranieri, è frutto della collaborazione tra la Struttura di Missione per il rilancio dell’immagine dell’Italia, coordinata da Eugenio Magnani della Presidenza Consiglio dei Ministri, e il Ministro del Turismo, Michela Vittoria Brambilla. Nel Salento, le riprese del programma trasmesso da Rai Uno, sono state realizzate per iniziativa dell’Assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo della Regione Puglia con il supporto organizzativo dell’Azienda di Promozione Turistica della provincia di Lecce, dell’Assessorato al Turismo del Comune di Lecce e del Consorzio Artigiani della provincia di Lecce. La troupe di “Magica Italia”, per la regia di Daniele Carminati, ha girato a Lecce due “pillole” di 5 minuti ciascuna: una, racconta la città a misura d’uomo attraverso le architetture barocche, gli scorci più suggestivi del centro storico e gli affreschi della chiesa medievale dei Santi Niccolò e Cataldo edificata nel 1180 per volere del re normanno Tancredi d’Altavilla; l’altra, i prodotti dell’artigianato artistico (cartapesta, pietra leccese, ceramica, legno e ferro battuto) ripresi nelle botteghe tradizionali e nella Mostra Permanente dell’Artigianato Salentino su via Rubichi.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!