Due tentate rapine in un giorno

Casarano. I due episodi vengono attribuiti allo stesso autore, un giovane sui 25-30 anni. In nessun caso è riuscito a mettere a segno il colpo

CASARANO – Sventata una rapina a mano armata ai danni di un commerciante di articoli sacri. Il rapinatore solitario, un giovane di 25-30 anni, è entrato nell’esercizio commerciale armato di coltello, dirigendosi verso la cassa. Ma la pronta reazione dell’addetta alle vendite ha messo in fuga il malvivente che si è dileguato nelle strade del centro storico. Sull’episodio, successo ieri mattina all’ora di punta e in pieno centro, stanno indagando i carabinieri della stazione di Casarano. I militari indagano anche su un’aggressione denunciata, sempre ieri mattina, da un corriere che sembra essere stata commessa dallo stesso malvivente. Il negozio preso di mira dal bandito è la “Libreria Ferrari” di via Buozzi, un esercizio commerciale specializzato nella vendita di articoli sacri situato nelle vicinanze del mercato coperto, quindi in pieno centro cittadino. Via Buozzi, tra l’altro, non è nemmeno una strada secondaria, in quanto è importante per la viabilità cittadina. Il tentativo di rapina è accaduto alle 10,30-10,45. In quel momento nella libreria c’erano il titolare, Gianni Ferrari, la moglie Patrizia e due clienti. Il malvivente ha fatto irruzione nel negozio aprendo con violenza la porta d’ingresso. Indossava un casco integrale ed era armato di coltello. Appena entrato ha minacciato la prima persona che si è trovato davanti, la signora Patrizia, avvicinandole la lama vicino alla faccia e chiedendole di togliersi di mezzo per raggiungere la cassa. La signora, però, vedendo la lama piuttosto vicina al viso, ha istintivamente allontanato con una gomitata il braccio armato del malvivente. Forse la gomitata è stata troppo forte oppure il rapinatore è rimasto sorpreso dalla reazione, fatto sta che il giovane ha barcollato e ha rischiato di cadere. E’ stato in quel momento, dopo alcuni prevedibili secondi di smarrimento, che il titolare del negozio ha reagito e si è mosso verso il malvivente per bloccarlo. Questi, però, si è ripreso e ha guadagnato l’uscita scappando verso via Vecchia Matino in direzione Mercato Coperto. Il commerciante lo ha inseguito fino a via delle Industrie, ma non è riuscito a prenderlo. Il malvivente si è dileguato dirigendosi verso le piazze centrali. I carabinieri, intervenuti nel frattempo, hanno potuto solo raccogliere le testimonianze dei coniugi Ferrari e dei clienti presenti all’atto del tentativo di rapina. Da registrare, inoltre, un altro episodio simile. Lo ha denunciato ai carabinieri un corriere espresso. Il lavoratore aveva fermato l’automezzo nei pressi della concessionaria Renault, a circa duecento metri da via Buozzi, per consegnare una pacco. Quando stava per ripartire è stato avvicinato da un giovane con il casco che, dopo averlo colpito al volto, gli ha chiesto i soldi. Il corriere, sanguinante al labbro inferiore, è riuscito a farlo desistere dopo averlo convinto che la sua mansione non prevede la gestione di contanti. Anche su questo episodio indagano i carabinieri della stazione di Casarano.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati