Il Salento alla Bit: turismo senza barriere

Milano. Presentata alla Fiera turistica internazionale la guida dell’Apt sull’accessibilità ai disabili delle vacanze in terra salentina

MILANO – Offrire a tutti – nessuno escluso – le stesse opportunità. E’ questa la filosofia ispiratrice del progetto “Salento per tutti”, la sezione del programma di promozione turistica “Città aperte” con cui la Regione Puglia e l’Apt di Lecce rispondono alle esigenze dei turisti che non hanno nel corpo sufficiente autonomia per assaporare i piccoli e grandi piaceri della vacanza. “Un turismo senza barriere è il miglior biglietto da visita per un territorio che, come il Salento, ha scelto di fare dell’accoglienza la sua carta vincente”: è il messaggio lanciato ieri dalla commissaria dell’Apt di Lecce, Stefania Mandurino, alla Bit di Milano nel corso di una conferenza stampa in cui sono state presentate le iniziative messe in campo a sostegno dei turisti diversamente abili o con esigenze speciali realizzate in continuità con il progetto “Road Map per il Turismo Accessibile” ideato dagli assessorati Turismo e Solidarietà della Regione Puglia. Tra i punti di forza del progetto 2011 (che sarà promosso dall’assessorato regionale al Turismo anche alla Fiera di Vincenza in programma a marzo), la guida all’accessibilità curata da Anyway AccesSalento, associazione di volontariato composta da un’equipe di giovani diversamente abili (vincitori del bando regionale “Principi Attivi – Giovani idee per una Puglia migliore”), che ha valutato personalmente l'accessibilità delle strutture turistiche e ricreative presenti sul territorio salentino. La guida descrive in modo dettagliato la capacità di accoglienza di alberghi, agriturismi, B&B, campeggi e delle strutture complementari (ristoranti, bar, stazioni, farmacie, monumenti…) di tutto il territorio, al fine di fornire alle persone con difficoltà gli elementi per valutare il grado di accessibilità della struttura stessa rispetto alle specifiche esigenze individuali. // “Salento per tutti 2011”. Le sezioni del progetto: Spiagge per tutti, garantisce ai diversamente abili e ai loro familiari la possibilità di trascorrere una giornata di mare in pieno relax e senza complicazioni, grazie alla possibilità di fruire di sedie Job in spiagge libere e di assistenza specializzata in alcune spiagge libere e nei lidi selezionati. Coste per tutti, servizi mirati per garantire ai disabili motori l’accesso alle barche attrezzate e tour lungo la costa. Immersioni per tutti, per rendere la bellezza del mare e dei suoi fondali condivisa anche da chi ha difficoltà visive, uditive o motorie. L’ente, a tal fine, ha formato istruttori per non vedenti nel 2009, operanti nei vari diving della costa e nel 2010 ha promosso un corso rivolto a bambini ipovedenti e vedenti. Passeggiate per tutti, in calendario passeggiate gratuite nei centri storici di diverse località, tra cui Lecce e Galatina, con guida turistica e assistenza. Parchi per tutti, percorsi accessibili a disabili motori e visivi in parchi e aree protette. L’azienda offrirà, all’interno della settimana “Salento nel Parco”, passeggiate con guide gratuite. Vacanze serene, in collaborazione con l’Asl di Lecce: il progetto (inserito anche nell’annuario 2011 delle strutture ricettive) è volto a garantire servizi a quanti necessitano di particolari esigenze e terapie mediche (per i malati di sclerosi multipla, dializzati, celiaci, talassemici, emofiliaci) ed altre informazioni utili sui servizi estivi sanitari. Articoli correlati: ‘Ecco l'offerta del Salento alla Bit' (16 febbraio 2011) Bit. Il Salento non perde le 'bussole' (18 febbraio 2011)

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati