Fitti comunali. Forza Italia è con Monosi

Lecce. Il capogruppo Antonio Carlà commenta l’atteggiamento delle opposizioni nei confronti dell’assessore al Bilancio

LECCE – “L’iniziativa del presidente della commissione bilancio sulle morosità degli inquilini comunali è servita a colmare un vuoto che da qualche tempo si avvertiva nell’azione delle opposizioni di Palazzo Carafa: l’assenza di interventi congiunti ed unitari del ricompattato trio politico formato da Rotundo, Pankiewicz e Cazzella che, naturalmente, ha raccolto l’assist per sferrare un inconcludente ed insensato attacco all’assessore Monosi senza, ovviamente, tralasciare di colpire il sindaco. L’uno e l’altro colpevoli, a loro dire, di non essersi sostituiti agli organi preposti dalla legge alla gestione amministrativa dell’ente, cioè di non aver travalicato i loro poteri istituzionali”. E’ questo il punto di vista del capogruppo consiliare di Forza Italia al Comune di Lecce Antonio Carlà sulle polemiche che si sono sollevate nei giorni scorsi nei confronti dell'assessore al Bilancio Attilio Monosi, in merito alla questione relativa ai fitti comunali ed alle morosità maturate da numerosi inquilini. “Una prima considerazione, sulla ritrovata sintonia d’intenti delle tre opposizioni, porta a rilevare quanto sia carente e infruttuosa l’azione di verifica e controllo delle opposizioni se esse devono attendere una iniziativa della maggioranza per cavalcare la stessa, (ma a pentola ormai scoperchiata), fingendo poi una reazione strumentalmente scandalistica su una situazione sicuramente importante, ma forse più simbolicamente che non per gli effettivi riflessi sul bilancio del comune, anziché chiedersi se non dovesse essere stato precipuamente loro compito e dovere far emergere la questione delle morosità, così come tante altre situazioni analoghe che solo le iniziative della maggioranza e del sindaco in primis hanno fatto sempre emergere ed affrontato senza esitazioni”. Articolo correlato: Inquilini morosi. Il Comune avanza 160mla euro (10 febbraio 2011) Immobili in locazione. Le precisazioni d Monosi (16 febbraio 2011

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!