Scu: operazione 'Last Minute'. In cella Gaetano Leo

Bergamo. Il latitante si è costituito. Era ricercato nell'ambito delle indagini della Procuratore antimafia di Lecce

E' finita lunedì sera la latitanza di Gaetano Leo, considerato il referente del clan Vitale tra Francavilla Fontana e Ceglie Messapica. L'uomo, 46 anni di Francavilla Fontana, si è consegnato spontaneamente agli agenti del carcere di Bergamo. Lo scorso 28 dicembre, Leo era sfuggito alla retata disposti dalla direzione distrettuale Antimafia della Procura di Lecce, nell’ambito dell’operazione denominata “Last minute” contro la Sacra Corona Unita. Nell'occasione furono impegnati agenti della squadra mobile della questura di Brindisi, del Servizio centrale operativo e del commissariato di Mesagne della Polizia di Stato. Obiettivo dell'operazione era ed è smantellare i vertici dei clan criminali della provincia, con i loro vecchi e nuovi assetti di potere. Articolo correlato Scu: operazione nel brindisino. I nomi degli arrestati (28 dicembre 2010)

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati