Rapine in farmacia. Salentino arrestato a Roma

Roma. Quattro colpi in quattro mesi. Preso Mario Salvatore Bleve: nell’ultimo colpo aveva dimenticato di indossare i guanti

ROMA – Era diventato il terrore della farmacia che aveva preso di mira. Lì aveva messo a segno quattro colpi da settembre a dicembre scorsi. Ma una disattenzione gli è costata cara. Si trova in carcere al Regina Coeli di Roma Mario Salvatore Bleve, 46enne di Gagliano del Capo trapiantato nella capitale da alcuni anni. Per lui l’accusa è di rapina ai danni sempre della stessa farmacia della capitale, quella che sorge su viale del Pinturicchio. L’uomo è stato incastrato dalle impronte digitali lasciate sul registratore di cassa dell’esercizio pubblico. Nell’ultimo colpo ha infatti dimenticato di indossare i guanti. Una leggerezza che non si sarebbe potuto permettere: le sue impronte erano già in archivio dal momento che il suo volto era già noto agli investigatori. Le analisi condotte dai carabinieri del Ris hanno fatto il resto permettendo di risalire alla sua identità. I filmati raccolti dalle telecamere di sicurezza hanno dimostrato come il malvivente non si fermasse neppure davanti a mancamenti da parte di clienti o dipendenti della farmacia. Dopo l’arresto, i carabinieri della stazione di Roma Flaminia, che hanno condotto le indagini, hanno rinvenuto presso l’abitazione dell’uomo tutti gli indumenti indossati nel corso degli altri tre colpi.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati