Barba: 'Pdl coeso contro la Giunta Venneri'

Gallipoli. Giovanni De Marini (Puglia prima di Tutto) aveva chiesto al Popolo della Libertà di fare chiarezza in merito al rapporto tra l'amministrazione e l'opposizione di centro – destra

Riflettendo su ciò che definisce lo “stallo” dell'amministrazione comunale di Gallipoli, Giovanni De Marini de la “Puglia prima di Tutto”, appena ieri, aveva chiesto pubblicamente al Popolo della Libertà se condannasse o tollerasse una situazione stantia e dannosa per la città. La risposta dell'onorevole Vincenzo Barba non si è fatta attendere. “Il Pdl, a tutti i suoi livelli – dice Barba – è più che mai coeso contro la Giunta Venneri. Siamo certi che a scalzarla ci darà una grande mano Giovanni De Marini. Con la sagacia politica che tutti gli riconosciamo, Giovanni de Marini ha il merito di porre al centro dell’attenzione e della discussione politica gallipoline il rapporto tra l’opposizione di centrodestra e la Giunta Venneri guidata da un Sindaco opportunista e pasticcione ed appoggiata da una maggioranza che vede nel Partito Democratico il suo occasionale e furtivo punto di riferimento. Sulla lucida analisi di De Marini, tuttavia, mi permetto, anche se in parte, di dissentire; al Popolo della Libertà tutto si può contestare, tranne che non fare opposizione. Non c’è occasione, infatti, in cui il sottoscritto e l’intero Gruppo Consiliare non facciano sentire le proprie critiche ai provvedimenti che il Governo Cittadino, il più delle volte in maniera irrazionale, è portato a prendere. La voce della nostra opposizione è quanto mai univoca, ferrea e pressante, visto il quotidiano confronto a cui siamo soliti dar vita con i nostri elettori e sostenitori. Certo, con questa Giunta così inutile, impalpabile, inconsistente e inoperosa non è facile fare opposizione. È difficile opporsi al a… Eppure, malgrado tutto, il Pdl non perde occasione non soltanto per condannare quel poco che 'Venneri & Co' fanno, ma anche per proporre soluzioni alternative. Una forza di opposizione come noi siamo deve avere la sensibilità, la responsabilità, la deontologia e il coraggio non solo di criticare ma anche di suggerire, consigliare, incalzare propositivamente. Ed è ciò che facciamo tutti i giorni. Il Sindaco, nel suo gioco teso ad imitare i comportamenti degli animali che popolano la terra, passa dall’imitazione dell’ameba a quella del camaleonte. Per fare un solo esempio: fino a ieri ci condivideva in toto nel non limitare l’attività degli operatori commerciali per evitare di creare disturbo alla loro azione economica; oggi, invece, leggiamo sui giornali che, a causa dei diktat del Pd, vorrebbe far sparire sedie e tavolini dalle piazze e dalle strade di Gallipoli. Venneri cambia idea ogni cinque minuti, come chi è in stato confusionale o, come chi, peggio ancora, non vuole scollarsi dalla sedia sulla quale si è incollato, o peggio ancora gira come gira al vento. Fino ad oggi le parole del Pdl, a tutti i suoi livelli, sono state quelle più chiare e più nette nei confronti del Primo Cittadino. La collaborazione di Giovanni De Marini e del suo partito, ora più che mai indispensabile, sarà ancora più preziosa quanto più ci aiuterà a scalzare Venneri dalla poltrona che lo accoglie solo e soltanto a causa di un inciucio e di un intrigo di palazzo. Questo è stato, è e sarà certamente il fine che ci accomuna nell’azione univoca dell’agire politico insieme alla 'Puglia Prima di Tutto'”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati