Riprese in Consiglio. Discussione rimandata

Lecce. Un nuovo rinvio. Stavolta è stata la Commissione Statuto a rimandare il dibattito sull’abrogazione dell’art.4 al prossimo Consiglio

Lecce ha perso un’altra occasione per discutere di videoriprese durante i Consigli comunali. Se ne sarebbe dovuto parlare oggi, durante la riunione di Commissione Statuto, richiesta per esaminare gli emendamenti presentati nel Consiglio del 25 gennaio; tra questi emendamenti, anche quello proposto dal consigliere del Centro Moderato-Partito della Nazione, Wojtek Pankiewicz, riguardante l’abolizione dell’art. 4 del Regolamento che riconosce ai consiglieri comunali il diritto di richiedere l’interruzione delle riprese televisive in occasione del proprio intervento. Ma il dibattito sul tema è stato nuovamente rinviato: i consiglieri di maggioranza si sono opposti ed hanno rimandato il tutto al prossimo Consiglio. Pankiewicz si è detto sorpreso e rammaricato per l’accaduto e in particolar modo per l’atteggiamento dei consiglieri “che proprio oggi – ha detto – hanno inondato i giornali annunciando un mega-programma triennale, proprio ora che alla fine della consiliatura manca appena un anno”. Il consigliere del Centro Moderato ha pertanto chiesto, facendo verbalizzare, che oggi arrivasse dalla Commissione, un segnale politico forte abrogando l’articolo 4 all’unanimità, “ma – ha commentato – invano. Continuerà in Consiglio la mia battaglia per la trasparenza e la partecipazione”. Articolo correlato: Interventi dei consiglieri in aula. Nessuno stop alle riprese video (25 gennaio 2011)

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!