Videogiochi fuori norma: scatta il sequestro

Taviano. Il titolare di un circolo ricreativo è stato denunciato per aver installato apparecchi non conformi alla legge

I Militari della Compagnia di Gallipoli hanno sottoposto a sequestro amministrativo 3 apparecchi da intrattenimento illegali. Il responsabile, titolare di un circolo ricreativo di Taviano, è stato segnalato all’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato per aver installato o comunque consentito l’uso in luogo pubblico di apparecchi non conformi alla legge. I finanzieri hanno riscontrato che tutti gli apparecchi, oltre a essere privi dei prescritti titoli autorizzativi (a-osta) rilasciati dall’Aams erano completamente scollegati dalla rete telematica. Il titolare, inoltre, risultava privo di licenza per l’esercizio dell’attività di circolo ricreativo e sala giochi. Oltre al sequestro amministrativo dei congegni elettronici, il titolare del circolo è stato denunciato a piede libero per gioco d’azzardo e segnalato al Questore e al Sindaco del Comune di Taviano, per l’adozione del provvedimento di chiusura temporanea dell’attività perché privo di licenza. Le apparecchiature sequestrate, come prevede lo stesso Testo Unico di Pubblica Sicurezza, saranno confiscate e destinate alla successiva distruzione.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati