Borsa Internazionale del Turismo: la Camera di Commercio di Lecce ci sarà

Milano. L'ente camerale sarà presente con uno spazio dedicato alla promozione delle strutture che insistono sul territorio e sosterrà economicamente gli operatori turistici che parteciperanno ai workshop. Adesioni tramite il sito www.le.camcom.it

La Camera di Commercio di Lecce, nell’ambito delle iniziative a supporto del sistema turistico salentino, sarà presente alla prossima edizione della Borsa Internazionale del Turismo, in programma presso il quartiere fieristico Milano dal 17 al 20 febbraio. La manifestazione, da 31 anni, rappresenta un’occasione unica di incontro con tutti i protagonisti italiani del Sistema Turismo e con i più accreditati operatori internazionali. La rassegna conferma la sua formula multi target che, negli anni, l’ha resa la manifestazione di settore più importante in Italia, con un marchio forte e riconosciuto dal mercato e dal pubblico. Anche quest’anno l’ente camerale ha deciso di sostenere gli operatori turistici che operano nel settore (alberghi, strutture ricettive, tour operator e agenzie specializzate, consorzi turistici, servizi per il turismo, ecc.) partecipando all’evento con uno spazio dedicato alla promozione delle peculiarità e delle strutture che operano sul territorio provinciale. A sostegno degli operatori che intendono acquistare agende – appuntamenti nelle giornate dedicate ai workshops con i buyers del “Buy Italy”, l’Ente camerale leccese ha deciso di stanziare la somma di € 10.000,00 finalizzata al riconoscimento di un rimborso sulle spese sostenute per l’acquisto dei biglietti di partecipazione a detti workshops, nelle misura del 30% dei costi documentati per coloro che beneficeranno della riduzione attraverso la Regione Puglia e del 60% per coloro che non ne beneficeranno e comunque fino ad esaurimento delle risorse disponibili. Le aziende turistiche interessate all’iniziativa troveranno sul sito camerale www.le.camcom.it il modulo per la domanda di adesione, da inviare al seguente indirizzo di posta elettronica [email protected] o via fax al numero 0832-575101, entro e non oltre il 7 febbraio. La selezione delle aziende avverrà secondo l’ordine cronologico delle domande nel limite delle risorse finanziarie disponibili. Gli operatori ammessi al beneficio, entro 30 giorni dalla conclusione della manifestazione, dovranno presentare domanda di erogazione corredata da idonea documentazione giustificativa delle spese sostenute.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!