Ciccia Mariano, una leccese a Casarano

La aspetta una città lacerata da conflitti trasversali; una città con una mentalità chiusa e poco disponibile col “forestiero”

Francesca “Ciccia” Mariano, giovane esponente politica di Io Sud e fedelissima di Adriana Poli Bortone, è stata consigliera comunale e vice-presidente del Consiglio comunale di Lecce. E' sposata con Carlo Verrienti, un casaranese-doc, come si usa dire a Casarano, cittadina del Salento in cui l'orgoglio dell'appartenenza è pari solo al luminoso passato di grande centro industriale. Grazie anche alla casaranesità del marito (ma soprattutto alla benedizione di zia Adriana), la Ciccia è stata nominata a sorpresa assessora della nuova giunta a quattro del sindaco De Masi. Con deleghe importanti: pianificazione e sostenibilità ambientale del territorio con delega all'urbanistica, all'ambiente, al decoro urbano e alle politiche energetiche. Anche le politiche energetiche, dunque, che sono il tema centrale della politica casaranese da quando De Masi è salito a Palazzo dei Domenicani. La Mariano è una donna decisa e in gamba, schietta e simpatica. Conosce la politica che ha sempre praticato con una militanza di destra. La aspetta una città lacerata da conflitti trasversali, e di mentalità chiusa e poco disponibile col “forestiero”. Il mio augurio e che possa lavorare serenamente e dimostrare tutta la sua competenza, lontana da ogni condizionamento.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!