Convitto Palmieri. Revocato il comodato d’uso all’Università

Approvato in Commissione proviciale Patrimonio l’ordine del giorno proposto da Aurelio Gianfreda

Revocare l’affidamento in comodato d’uso del primo piano dello stabile dell’ex Convitto Palmieri all’Università del Salento, per destinarlo alle attività museali della Provincia di Lecce. Lo ha stabilito all’unanimità la seconda Commissione consiliare Patrimonio della Provincia di Lecce, presieduta da Renato Stabile (Pdl), approvando l’ordine del giorno proposto da Aurelio Gianfreda (“Lista Giovanni Pellegrino”), che invita la Giunta provinciale a mettere in atto tutti gli adempimenti istituzionali necessari a tal fine. “Si invita a prendere tale decisione – si legge nell’ordine del giorno di Gianfreda – considerato che il contratto di comodato d’uso è stato disatteso dall’Università in diversi punti e che solo a distanza di 18 mesi da una delibera del febbraio 2009 dell’Università la stessa ha approvato un progetto di 650mila euro assolutamente insufficiente ai lavori di un idoneo restauro così come avvenuto per il restante piano terra”. L’ordine del giorno invita inoltre la Giunta Gabellone ad offrire in comodato d’uso all’Università del Salento l’ex Collegio Argento, di proprietà dell’Amministrazione provinciale.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati