Customer satisfaction: gli uffici comunali prendono i voti

Nardò. L'indagine è stata decisa con delibera del Commissario Straordinario D'Onofrio. L’utente potrà esprimere il suo grado di soddisfazione

E’ stata avviata l’indagine di customer satisfaction negli uffici comunali di Nardò, decisa con delibera del Commissario Straordinario, Giovanni D’Onofrio. L’indagine durerà fino ad aprile 2011. La customer è uno strumento di controllo dell’operato degli uffici e, soprattutto, di comprensione delle necessità dei cittadini, oltre che di controllo della qualità percepita dagli utenti. I dati acquisiti serviranno a migliorare i servizi erogati dal Comune. La compilazione del questionario è molto semplice: attraverso il sistema delle emoticon, utilizzate dal Ministero per la pubblica amministrazione e l’innovazione, l’utente potrà esprimere il suo grado di soddisfazione – alto, medio o basso – e, quindi, “soddisfatto”, “abbastanza soddisfatto” o “insoddisfatto”, riguardo ai settori a cui si è rivolto, anche indicando la persona con cui ha parlato. Si potrà esprimere una valutazione anche sulla qualità dell’accesso al servizio, per esempio se è facile ottenere informazioni telefoniche o se l’orario di apertura è soddisfacente. Si chiede anche un giudizio sulla chiarezza delle informazioni e sulla cortesia del personale. Le risposte fornite e i suggerimenti per migliorare gli uffici comunali serviranno a migliorare il rapporto con il pubblico o la stessa struttura organizzativa.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!