Che scuola scegliere? Vai su Facebook

Nuova iniziativa virtuale del “Costa” di Lecce. E domani i ragazzi di terza media saranno accolti a scuola per conoscere l'offerta formativa

Fra meno di un mese scadranno le iscrizioni alle scuole superiori. Entro il 12 febbraio migliaia di ragazzi e ragazze dovranno effettuare una scelta importante per il loro futuro e, malgrado le diverse forme di orientamento, spesso il disorientamento continua ad imperversare. Dal canto suo, l’Istituto Tecnico Economico per l’Informatica e per il Turismo “Costa” di Lecce prova a individuare ogni mezzo utile per informare il territorio sulla sua particolarissima offerta formativa, sia nel reale che nel virtuale. Come l'approdo su facebook. Gli studenti del Costa hanno creato un profilo che risponde al nome di “Costanza e Costantino”, due studenti virtuali che sono a disposizione dei loro colleghi per fornire ogni genere di informazione. Non solo, hanno anche creato un gruppo denominato “Anch’io devo scegliere la scuola superiore” in cui si sono iscritti e si stanno iscrivendo moltissimi ragazzi che frequentano la terza media in tutta la provincia. Attraverso questo gruppo i ragazzi interagiscono tra di loro scambiandosi informazioni, dubbi, esperienze e suggerimenti relativamente a tutte le scuole superiori della provincia. Infatti i post dei ragazzi sono di questo tenore: “ki va al Banzi?”, “cosa si studia al “Capece?”, “il Siciliani è difficile?”. Nel “reale”, invece, oltre alle visite effettuate presso le singole scuole medie del territorio, il “Costa” apre la sua storica sede, nel pieno centro di Lecce, domani mattina, dalle 9 alle 12, per accogliere ragazzi e ragazze di terza media, insieme alle famiglie, per offrire ogni genere di informazione sulla particolarissima offerta formativa che la scuola riserva ai suoi studenti. Un’offerta particolare in quanto, sia per l’indirizzo “Informatica” che per il “Turismo”, la scuola ha sempre percorso strade innovative e molto all’avanguardia. Basti pensare, per l’informatica, alla miriade di siti web realizzati dagli studenti del “Costa” e che hanno fatto meritare all’Istituto leccese l’appellativo di “scuola più premiata d’Italia” e, per il turismo, a tutte le iniziative svolte in nome del movimento “Repubblica Salentina” e alle nuove frontiere di “Turismo 3.0”. E saranno proprio questi ultimi progetti quelli che saranno mostrati e dimostrati domani direttamente presso i laboratori della scuola. Il dirigente Nicola Greco: “Abbiamo realizzato un’indagine di mercato fra le aziende del territorio e nel prossimo futuro le figure di diplomati più richieste sono risultate quelle che sapranno operare in due settori specifici, l’informatica (web masters, gestori di database, esperti di web marketing, programmatori nei linguaggi Asp, Php) e il turismo (marketing per il turismo, service manager, tour planner). Essendo la nostra una scuola tecnica che, al termine dei cinque anni di studio, deve fornire ai propri alunni conoscenze e capacità che possano permettere loro di avere un diploma realmente spendibile sul mercato del lavoro, ci è sembrato più che palese concentrare tutti gli sforzi in queste due direzioni. Ma la strategia vincente del nostro Istituto è sempre stata quella di anticipare i tempi e fare in modo di fornire agli studenti una formazione in grado di affrontare 'ciò che verrà. E’ il caso, ad esempio, del Web 3.0. Anche se ci vorranno forse due anni prima che diventi pienamente operativa questa nuova frontiera di Internet, i nostri studenti stanno già studiando ed imparando a gestirla nel modo più appropriato”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!