Mauro Valentino lascia 'Io Sud'

Il vice presidente del consiglio comunale di Copertino approda nel Popolo della Libertà

Dopo una lunga fase di riflessione, Mauro Valentino, vice presidente del Consiglio comunale di Copertino, sceglie di uscire dal movimento Io Sud del quale è stato uno dei soci fondatori, dopo aver militato per anni in An, ed entra nel Popolo della Libertà. “Con entusiasmo – racconta valentino, ripercorrendo la sua storia – sottoscrissi insieme a tanti amici l’atto fondativo di io Sud, decidendo contestualmente, di non entrare nel Pdl. Decisi di tuffarmi in una nuova avventura – sfida con la convinzione di sottoporre all’attenzione del Paese un problema antico, ma pur sempre attuale, ovvero il divario tra Nord e Sud, ma con la netta e chiara necessità di svolgere tale ruolo all’interno della coalizione di centrodestra. Accettai tale sfida con la convinzione che Io Sud dovesse rappresentare uno strumento di critica 'positiva e costruttiva' all’interno comunque di un centrodestra la cui classe dirigente sembrava sottovalutare il divario Nord Sud. Un posizionamento politico naturale, a destra, il mio, soprattutto considerando la storia e la provenienza della maggior parte di noi dalla esperienza di An, da un’identità politica forte e ben definita che personalmente non riesco a cancellare in funzione di un’appartenenza a un 'terzo polo asettico sterile e privo di passionalità'”. Sulla base di tutto ciò, Valentino lascia Io Sud e contestualmente si dimette da responsabile locale di tale movimento, considerando, il passaggio nel Pdl, una sorta di ritorno a casa. “Pdl – sostiene – che a Copertino (partito di maggioranza), necessita di una ricostruzione e rinnovamento strutturale per portare avanti quei valori veri ed autentici del vero centro destra”. I risultati elettorali di Valentino e della lista Io Sud a Copertino Tornata elettorale 2009: Lista Io Sud (amministrative): 1530 preferenze, Mauro Valentino 451 preferenze Mauro Valentino 1516 preferenze (elezioni rinnovo consiglio provinciale)

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!