Nasconde in tasca il telefono rubato. Che squilla

Petralcina. Un anziano denuncia il furto. I carabinieri chiamano l'utenza e il cellulare suona nelle vicinanze. Arrestato il ladro novolese

Gabriele Bonatesta, classe '78, residente a Novoli, afacente e censurato, è stato arrestato dai carabinieri dell'Aliquota Radiomobile della Compagnia di Campi Salentina per furto aggravato, presso l'ospedale S. Pio di Petralcina. Bonatesta, che si trovava presso l'astanteria del Pronto Soccorso, in compagnia di altre persone (anche loro in attesa di accertamenti sanitari preliminari), si è appropriato di un orologio e di un telefono cellulare momentaneamente lasciato incustodito da un anziano degente. La vittima del furto ha notato quasi immediatamente l'assenza dei propri beni e ha contattato il servizio di pronto intervento “112” che a sua volta ha inviato una pattuglia presso il nosocomio. Sentiti alcuni testimoni, i carabinieri hanno individuato immediatamente Bonatesta. La “prova del nove”, comunque, si è avuta quando i militari hanno contattato l'utenza telefonica dell'anziana vittima e il telefono ha iniziato a squillare nelle tasche del Bonatesta. La refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario e l'uomo associato presso la casa circondariale di Lecce.

Leave a Comment