L’oro nero dell’Italia: l’effimera quanto salvifica bellezza

L’Italia, con il più ampio patrimonio culturale del mondo, è praticamente un “museo a cielo aperto”: su 878 siti Unesco, il più alto numero, pari a 44, è in territorio nazionale, così come i musei (4.739), i parchi nazionali (23), gli eventi dello spettacolo dal vivo (81.500). Eppure Palazzo degli Uffizi a Firenze registra 1.5 milioni di visitatori e Palazzo Ducale a Venezia 1.3 milioni. Nulla a confronto degli 8.5 milioni di visitatori del Louvre, dei 5.9 del British Museum e dei quasi 5 milioni del Tate Modern. Esiste un divario stridente tra la ricchezza del patrimonio artistico e culturale italiano e la sua capacità di attrazione e fruizione. Come invertire questa tendenza? Come rendere coscienti del potenziale inespresso di questa nostra risorsa strategica? E' possibile pensare alla Cultura come il volano dello sviluppo economico e sociale del nostro Paese?

Leggi tutto