Isufi: in arrivo college da 180 posti

Sarà realizzato un “contenitore” per la formazione non solo scientifica ma anche umana degli studenti eccellenti dell’Ateneo salentino

Appaltati i lavori per la costruzione del college della Scuola superiore Isufi dell’Università del Salento: verrà realizzato un “contenitore” per la formazione non solo scientifica ma anche umana degli studenti eccellenti dell’Ateneo salentino, per un totale di 180 posti letto. “Un momento di grande orgoglio per la nostra Università”, commentano il Rettore Domenico Laforgia e il Direttore amministrativo Emilio Miccolis, «per un progetto che ci consentirà di contribuire alla crescita dei giovani talenti non soltanto del nostro territorio. Oltre alla classica formazione accademica, infatti, le attività sociali comuni che saranno possibili e i servizi a disposizione nel college che verrà realizzato consentiranno una formazione a tutto tondo, in linea con quella delle maggiori scuole internazionali. La possibilità, per gli allievi, di risiedere assieme per cinque anni consentirà loro di creare una rete di relazioni non comuni spendibili sia a livello personale che a vantaggio del territorio”. La realizzazione dell’immobile, nell’area del Campus Ecotekne (via per Monteroni, Lecce), è possibile grazie ai finanziamenti derivanti dall’“Accordo di programma per il potenziamento della Scuola superiore Isufi”, sottoscritto con il Ministero dell’Istruzione dell’università e della ricerca scientifica. Aggiudicataria dei lavori la ditta Consorzio cooperative di produzione e lavoro (capogruppo)/Guastamacchia spa (mandante). La Scuola superiore Isufi La Scuola superiore Isufi, diretta dal professor Loris Sturlese, è un centro di alta formazione e ricerca incardinato nell’Università del Salento. Fa parte del sistema nazionale delle Scuole superiori universitarie, ed è l’unica Scuola superiore dell’Italia peninsulare a sud della Toscana. La Scuola opera secondo il modello della Scuola Normale Superiore di Pisa: seleziona giovani talenti italiani e stranieri esclusivamente in base al merito e offre loro una formazione di eccellenza a integrazione e completamento degli ordinari corsi universitari. I rilevanti costi di questa formazione, caratterizzata da residenzialità e internazionalità, sono sostenuti interamente dallo Stato italiano. Gli studenti ammessi alla Scuola devono iscriversi a una Facoltà dell’Università del Salento e seguire il percorso formativo previsto per la laurea triennale e magistrale, concludendo gli esami annuali entro la sessione autunnale con la media del 27. Contemporaneamente devono partecipare alle attività formative specifiche di alta formazione organizzate per loro dalla Scuola, compresi due lettorati di lingue, colloqui, seminari, cicli di conferenze di carattere disciplinare e interdisciplinare e almeno un semestre di studi all’estero.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati