Comuni in affanno? Arrivano oltre 12 milioni di euro dalla Regione

Entro la fine del 2010 saranno erogate le somme di cui la Regione è debitrice. Circa due milioni di euro per la provincia di Lecce

Anci e Upi pugliesi nei giorni scorsi hanno incontrato l’assessore regionale al bilancio Michele Pelillo, il quale ha manifestato la disponibilità a erogare entro la fine del 2010, una parte delle somme di cui la Regione è debitrice nei confronti di Comuni e Province, per le opere pubbliche finanziate con fondi regionali o nazionali tramite la Regione stessa. L’importo complessivo ammonta a 20 milioni di euro, di cui 12,5 ai Comuni pugliesi e 7,5 alle Province. Anci e Upi hanno concordato i criteri di riparto stabilendo che i fondi andranno prioritariamente agli enti che rischiano di sforare il patto di stabilità. L’Anci ha immediatamente avviato un monitoraggio sui comuni pugliesi, al fine di rilevare le situazioni di sofferenza finanziaria e per stabilire le priorità di assegnazione delle somme messe a disposizione dalla Regione. “Abbiamo adottato un criterio di responsabilità istituzionale per andare incontro alle difficoltà di equilibrio finanziario dei comuni”, ha dichiarato il presidente di Puglia, Gino Perrone. Riportiamo di seguito l’esito della rilevazione e successivamente le tabelle con l’elenco dei comuni destinatari del contributo Articolo correlato Patto di stabilità: accordo con Anci e Upi (30 novembre 2010)

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati