Attentato dinamitardo contro la villa dell'assessore Rotondo

San Donato. Esplodere ordigno davanti alla casa in costruzione. Indagano i carabinieri di San Cesario e il Norm di Lecce

Attentato dinamitardo a San Donato, un piccolo Comune in provincia di Lecce. Sconosciuti hanno fatto esplodere un ordigno rudimentale di medio potenziale davanti alla villa in costruzione di un assessore comunale Armando Rotondo di 52 anni, medico chirurgo eletto nel 2008 in una lista civica. L'immobile si estende su 500 mq ed è circondato da un vasto uliveto. L'esplosione è avvenuta in via Tobagi nei pressi del campo sportivo e ha causato danni limitati solo ad alcune pareti divisorie. Sull'accaduto indagano i carabinieri della stazione di San Cesario e del Norm di Lecce. I militari sono affiancati da un artificiere che ha il compito di valutare la struttura e il potenziale dell’ordigno e dai vigili del fuoco del Comando provinciale di viale Grassi per verificare la tenuta della struttura rispetto all'esplosione.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati