Vendeva merce contraffatta sul web

Un cittadino di Campi acquista delle scarpe, ma si accorge presto che il marchio non è originale e scatta la denuncia

Le Fiamme Gialle di Lecce hanno denunciato un venditore partenopeo che, nascosto dietro l’anonimato della rete, grazie anche all’utilizzo di uno pseudonimo, ha posto in vendita, attraverso internet, prodotti con marchi contraffatti in violazione delle norme che disciplinano lo specifico settore. Un cittadino di Campi Salentina, dopo aver fatto una ricerca su internet, ha acquistato, su un noto sito web di annunci economici, un paio di scarpe “Hogan” per il prezzo di 110 euro. Ricevuta la merce, si è però accorto che il marchio riprodotto sulle scarpe non sembrava quello originale. L'uomo si è quindi recato presso la locale Compagnia della Guardia di Finanza di Lecce per presentare una formale denuncia. Ai finanzieri è bastato inviare una foto via email alla casa produttrice, per ricevere la conferma dell’illecita riproduzione del marchio “Hogan”. Sono state quindi avviate le indagini, attraverso la tracciabilità degli indirizzi IP e dell’e-mail, per identificare l’autore del reato. Le minacce della vendita di prodotti contraffatti arrivano anche via web. Infatti, una recente tattica di contraffazione on line si basa sull'uso dei “metatag” (I Meta tags sono dei comandi HTML che vengono inseriti all'interno delle pagine di un sito per fornire maggiori informazioni riguardanti il contenuto della pagina stessa). I motori di ricerca (Google, Yahoo, Altavista, ecc.) li usano per ordinare le pagine quando vengono elencate nel risultato delle ricerche compiute dagli utenti. Quindi, se un utente cerca la parola “Prada”, ai primi posti dei risultati potrebbe trovare un sito Web per la vendita di materiale contraffatto che contiene dei metatag quali “Prada portafogli maglioni occhiali, ecc.”. Se le merci o i servizi proposti dal sito non sono forniti in licenza dal proprietario del marchio registrato, questo uso dei metatag costituisce a tutti gli effetti una violazione.

Leave a Comment