Pesca: progetto 'Piu-m@re' a Gallipoli

Si svolgeranno, fino al 28 novembre, azioni di informazione e sensibilizzazione ambientale del settore

Il Comune di Gallipoli concedendo il patrocinio gratuito all’associazione “Insieme Europa”, con il sostegno del Presidente V commissione Sandro Quintana, e con la produzione televisiva – media partner Gente di Mare, promuove un’azione di informazione e sensibilizzazione ambientale nel settore della pesca aderendo alla “Settimana europea per la riduzione dei rifiuti”. La Fao e il Programma delle Nazioni Unite per l'Ambiente Unep hanno recentemente pubblicato un rapporto in cui si dichiara che le attrezzature da pesca perse in mare o abbandonate dai pescatori stanno danneggiando l'ecosistema marino, compromettendo gli stock marini attraverso la “pesca fantasma” e costituendo un pericolo per le imbarcazioni. Il Comune di Gallipoli, l’associazione “Insieme Europa” e la Provincia di Lecce cercano di dare il proprio contributo alla risoluzione delle criticità sovra evidenziate attraverso l’adozione del progetto Piu-m@re, in programma nella città bella in Piazza Moro dal pomeriggio di venerdi 26 a domenica 28 novembre. L’azione si esplica attraverso quattro attività a) allestimento mercatino del recupero e riutilizzo per le attrezzature da pesca (reti, cordame, galleggianti, etc..) per il successivo reimpiego nel proseguo della funzionalità, ritardando nel tempo l’acquisto di beni nuovi b) allestimento 'nfo – point per diffondere la conoscenza di normative e corrette pratiche ambientali per un efficace smaltimento delle reti ed attrezzature da pesca inutilizzabili per serio danneggiamento e per la corretta rimozione dei rifiuti intercettati dalle reti da pesca c) allestimento di un seminario pratico tenuto da anziani ex-pescatori per la riparazione delle reti e della strumentazione da pesca danneggiata d) allestimento di un sito web dedicato alla diffusione permanente on-line mediante materiale video, foto e contenutistico di informazioni per la corretta gestione delle attrezzature da pesca dismesse ai fini del recupero e riutilizzo e più in generale per la tutela dell’ambiente marino.

Leave a Comment