Raffica di arresti nel Salento

Racale, Casarano e Lecce. Finiscono in cella tre giovani per spaccio di droga e inosservanza del dispositivo dei domiciliari

Tre gli arresti nella serata di ieri. A Casarano, i carabinieri della locale Stazione, in esecuzione di un'ordinanza di revoca dei domiciliari (per continua inosservanza) e ripristino della detenzione, hanno accompagnato in carcere Andrea Falcone, 22 enne del luogo. A Racale, è stato arrestato Francesco Shito 28enne del luogo, per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. I militari, dopo perquisizione domiciliare, hanno sequestrato un involucro contenente 52 grammi di marijuana nonché materiale per confezionamento di dosi e 325 euro quale provento dell'attività. Il giovane è stato condotto presso il carcere di Lecce. A Lecce, la scorsa notte, i militari della stazione di Galatina hanno arrestato, in flagranza di reato per spaccio di sostanza stupefacente, Giuseppe Scolletta, classe 1979, leccese, già noto alle forze dell’ordine.

carabinieri

L’attivita’ di indagine, che ha portato all’arresto del 31enne, è iniziata nel Comune di Galatina dove i militari, impegnati nell’attività in un luogo usualmente frequentato da consumatori di sostanza stupefacente, insospettiti da un movimento eccessivo di giovani consumatori, hanno seguito due di loro che in quel momento salivano sulla propria vettura e si dirigevano verso il capoluogo leccese. I carabinieri hanno assistito alla cessione di un involucro di sostanza stupefacente, per la precisione un grammo di eroina, tra Scolletta e uno dei due consumatori galatinesi. A seguito dell’intervento dei militari, l’acquirente ha consegnato spontaneamente la sostanza poco prima acquistata. Al termine della perquisizione personale, eseguita nei confronti di Scolletta, i militari operanti hanno rinvenuto 250 euro, ritenute provento dell’illecita attività di spaccio. Proseguita la perquisizione anche presso l’abitazione dell’arrestato, i carabinieri hanno ritrovato 890 euro, un bilancino di precisione e un grammo di eroina pura, suddivisa in due dosi. Su indicazione dell’arrestato i militari hanno rinvenuto anche una ulteriore dose di eroina nel luogo dello spaccio. Tutto il materiale è stato sottoposto a sequestro. Il consumatore galatinese è stato segnalato all’autorità prefettizia. L’arrestato, su disposizione dell’autorità giudiziaria, associato presso la casa circondariale di Lecce.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!