Bomba contro la villa del consigliere Calasso del Pdl

Leverano. Un difetto del detonatore ha però contenuto l'esplosione che avrebbe potuto abbattere la casa

Ieri sera a Leverano, una bomba rudimentale confezionata con un chilo e mezzo di polvere da cava, è stata fatta esplodere, contro la villa in costruzione di Fabiano Calasso, capogruppo di opposizione del Pdl nel consiglio comunale di Leverano, già candidato sindaco. Un difetto del detonatore, ha però contenuto l'esplosione, che se fosse stata completa, avrebbe abbattuto la casa, ubicata appena fuori paese, sulla Provinciale per Copertino. L'ordigno era stato piazzato nel piano interrato, nella stanza centrale, così da produrre il massimo danno possibile. La scoperta è stata fatta dallo stesso consigliere comunale, quando ha raggiunto la villa per verificare lo stato dei lavori. Lui stesso ha allertato il 112 e sul posto sono giunti i carabinieri con gli artificieri. L'uomo politico ha dichiarato di non sapersi spiegare l'origine dell'attentato.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!