Azienda pubblicitaria evade oltre 20mila euro di tasse

Sud Salento. Denunciato il rappresentante per aver utilizzato fatture false

E’ finita nella rete della Guardia di Finanza di Maglie, una società del Sud Salento, che ha dichiarato al fisco costi fittizi per circa 20.000 euro, documentati da false fatture d’acquisto. Negli anni 2008 e 2009, l’impresa, che opera nel settore pubblicitario, risulta non aver dichiarato al fisco ricavi per oltre 13.000 euro e non versato circa 8.000 euro di Imposta sul Valore Aggiunto. La ricostruzione del volume dei ricavi della società ha consentito di rivisitare significativamente il giro d’affari dell’impresa. Il responsabile, oltre alla segnalazione all’Agenzia delle Entrate di Lecce, per il recupero delle somme dovute a titolo d’imposta, ed è stato, inoltre, denunciato alla Procura della Repubblica per il reato di dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture false.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!