Nardò: scoperto laboratorio tessile non a norma

Nel seminterrato, poco aerato e carente in materia di sicurezza, di igiene e prevenzione incendi, lavoravano 15 operaie irregolari

A Nardò, i carabinieri, in collaborazione con personale Inps di Lecce, hanno eseguito un controllo amministrativo di una ditta, del settore tessile, e scoperto che in un locale seminterrato di mq 230, dotato di scarsa aerazione, lavoravano 15 operaie risultate non regolari sotto l'aspetto previdenziale ed assicurativo. A disposizione delle lavoratici era solo metà dello spazio, in quanto l'altra parte era adibita a deposito del materiale lavorato. Inoltre è stata accertata la mancanza dell'agibilità dello stabile, oltre a varie carenze in materia di sicurezza, igienico-sanitaria e prevenzione incendi. A seguito dell'ispezione i militari della locale Stazione hanno avanzato agli organi competenti la richiesta per la chiusura del laboratorio di confezioni.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!